Vai al menu · Vai al contenuto
IT · EN

Progetto

Progetto

Progetto

Informazioni sull'elaborazione, caratteristiche e sviluppo di Nuova Biblioteca Manoscritta.

Progetto

MCVe Cl. II 654, particolare

A partire dal settembre 2003 la Regione del Veneto ha avviato un progetto di catalogazione dei manoscritti conservati nelle biblioteche venete, con lo scopo di pubblicarne il catalogo in linea. Tale progetto si affianca alle iniziative di catalogazione già avviate, che hanno come ambito i codici medievali, i cui cataloghi cartacei sono destinati a confluire in forma elettronica nell'unica banca dati dei manoscritti del Veneto.
Il progetto prevede inoltre di incoraggiare la pubblicazione in rete di materiali per lo studio dei manoscritti già esistenti (vecchi cataloghi cartacei, saggi e studi di difficile reperibilità, ecc.).
L'obiettivo è creare un catalogo che, attraverso norme condivise di catalogazione, si presenti omogeneo e liberamente accessibile.
A tal fine è stato predisposto un coordinamento del progetto che si occupa degli aspetti scientifici e organizzativi e della revisione delle schede catalografiche.
Le biblioteche hanno un ruolo di compartecipazione al progetto, individuando i fondi da catalogare e il personale addetto alla catalogazione, affiancando la Regione del Veneto, cui spetta la promozione e l'onere finanziario.

Per il numero elevato di manoscritti, in buona parte di epoca moderna, si è preferito un modello di catalogazione sommario che rendesse conto dei dati essenziali della descrizione materiale e testuale e permettesse al tempo stesso un agile lavoro di schedatura e tempi rapidi di pubblicazione.
Per il primo anno di progetto, dall'ottobre 2003 al dicembre 2004, la catalogazione è stata effettuata con il software Manus, distribuito dall'Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU). Manus è un programma che permette una catalogazione in rete locale e prevede l'invio all'ICCU dei dati prodotti per la loro pubblicazione. La revisione delle schede da parte del gruppo di coordinamento ha messo in evidenza le difficoltà di ottenere omogeneità a partire da catalogazioni isolate.
Per il secondo anno di progetto 2004-2005 la Regione del Veneto ha affidato al gruppo di coordinamento il compito di elaborare un nuovo software di catalogazione che prevedesse una catalogazione in rete dei manoscritti, al fine di condividere dati comuni e avere strumenti di gestione per le revisioni.

Nuova Biblioteca Manoscritta è il software di catalogazione sviluppato per il progetto e al contempo una banca dati in linea per l'accesso al catalogo. La catalogazione su NBM avviene via internet e necessita solo di un collegamento alla rete e di un browser per accedere al software. La struttura di NBM è stata pensata per rendere condivisibili tra tutti i catalogatori i dati relativi ai nomi, ai titoli identificati e la bibliografia. NBM conterrà tutte le catalogazioni già effettuate con Manus, verso il quale è possibile l'esportazione dei dati.

NBM è in linea dal giugno 2005; la catalogazione in NBM è iniziata da settembre 2005.

Coordinamento

L'attività di coordinamento del progetto fu inizialmente affidata alla Biblioteca del Museo Correr, sulla base di una convenzione tra Regione del Veneto e Comune di Venezia, Direzione centrale Beni e Attività culturali. Dal 2008 l'attività di coordinamento è svolta dal Dipartimento di Scienze dell'Antichità e del Vicino Oriente dell'Università Ca' Foscari di Venezia, ora Dipartimento di Studi Umanistici sulla base di una convenzione con la Regione del Veneto.

Il gruppo di coordinamento è formato da Paolo Eleuteri dell'Università Ca' Foscari di Venezia, direttore scientifico del progetto, da Barbara Vanin e Francesco Bernardi, con la collaborazione di Alessia Giachery. Il coordinamento opera in stretto contatto con Lorena Dal Poz, Giulio Negretto, Antonella Gasparotti dell'Ufficio Cooperazione bibliotecaria della Regione Veneto.

Compito primario del coordinamento è l'indirizzo scientifico del progetto e l'elaborazione della scheda di descrizione. Offre una costante consulenza scientifica e tecnica alle biblioteche e alla Regione del Veneto, effettua sopralluoghi preliminari nelle biblioteche, organizza incontri tecnici, predispone materiali per lo studio e la catalogazione dei manoscritti. Il coordinamento gestisce gli accessi alle aree riservate di NBM e si occupa del controllo, della revisione e della pubblicazione di tutte le schede catalografiche prodotte dalle biblioteche.

Il coordinamento ha ideato ed elaborato Nuova Biblioteca Manoscritta.

Referenti e catalogatori

Referenti per la Regione del Veneto: Angelo Tabaro (segretario regionale Cultura), Fausta Bressani (dirigente Beni Culturali), Massimo Canella (dirigente Servizio Beni Librari e Archivistici e Musei), Giulio Negretto (Ufficio Cooperazione bibliotecaria, responsabile dell'ufficio), Lorena dal Poz (Ufficio Sovrintendenza Beni librari, referente del progetto), Antonetta Gasparotti (Ufficio Sovrintendenza Beni librari), Mara Colpo (Ufficio Sovrintendenza Beni librari).

Referenti per il Dipartimento di Studi Umanistici: Paolo Eleuteri (direttore e referente del progetto).

Referenti per il coordinamento: Paolo Eleuteri (direttore scientifico), Barbara Vanin (referente del progetto e referente scientifico), Francesco Bernardi (referente scientifico e tecnico).

Referenti e responsabili delle biblioteche: Riccardo Battocchio, Giuseppe Benetton, Bruna Burato, Agostino Contò, Renata Del Sal, Marialisa Freguggia, Cristina Garbujo, Mattea Gazzola, Giovanni Grazioli, Piero Lucchi, Gilda Mantovani, Michela Marangoni, Girolamo Marcello, Carla Marcon, Giacomo Masato, Sergio Merlo, Laura Minelle, Angela Munari, Giuseppe Pagotto, Barbara Poli, Adele Scarpari, Francesco Selmin, Rino Sgarbossa.

Catalogatori: Valeria Beldon, Silvia Bello, Federica Benedetti, Giorgia Bisio, Elena Boaga, Bruna Burato, Stefania Cavinato, Mara Colpo, Elena De Mattia, Cristina Fazzini, Mattea Gazzola, Alessia Giachery, Marco Girardi, Leonardo Granata, Sara Legnaro, Michela Marangoni, Lara Marozin, Katia Mazzucco, Sergio Merlo, Laura Minelle, Chiara Miotto, Marina Molin Pradel, Valentina Nonnoi, Chiara Pasqua Di Bisceglie, Susanna Polloni, Silvia Rizzi, Sabrina Salis, Roberta Sarzetto, Adele Scarpari, Alessia Scarparolo, Laura Secco, Mauro Vigato, Maria Cristina Zanardi, Cristina Zanatta.

A proposito di NBM

Nuova Biblioteca Manoscritta è un software per la catalogazione di manoscritti che utilizza i browser per immettere direttamente via Internet le schede nel catalogo.
NBM consente una catalogazione partecipata a più biblioteche o archivi che lavorano sulla stessa banca dati.
Questa soluzione ha il vantaggio di facilitare il recupero di informazioni già strutturate e soprattutto di offrire la possibilità ai revisori di intervenire sulle notizie, facilitando il lavoro in un catalogo aperto e quindi sempre migliorabile.
Il software comprende un modulo riservato di inserimento dei dati per i catalogatori e uno di interrogazione per il pubblico.
NBM si compone di un database di tipo relazionale (su MySQL, il database opensource più usato al mondo) e di una web application (realizzata utilizzando tecnologia Java/Jsp che sfrutta i servizi del web server Tomcat). La server side application (database MySQL e servlet) è installata su piattaforma Unix.
La client application invece è accessibile tramite un semplice web browser su ogni piattaforma. Ne risulta un sistema assolutamente flessibile ed adattabile a qualunque configurazione hardware e software.
Nuova Biblioteca Manoscritta è quindi un sistema centrale di raccolta delle informazioni sul patrimonio manoscritto accessibile dall'intero mondo web.

NBM è stato sviluppato da Idoru srl su incarico della direzione centrale Beni e Attività culturali del Comune di Venezia, è stato ospitato su server del Comune di Venezia, grazie a un accordo con i Sistemi Informativi.
Dal 2008 Idoru srl cura lo sviluppo di una nuova versione di NBM su incarico del Dipartimento di Scienze dell'Antichità e del Vicino Oriente dell'Università Ca' Foscari di Venezia, ora Dipartimento di Studi Umanistici.
Dal giugno 2009 NBM è ospitato presso la Direzione Sistema Informatico della Regione del Veneto.
La proprietà del software è della Regione del Veneto.

Caratteristiche

Crediti

Committente
Regione del Veneto - Giunta regionale
in convenzione con il Dipartimento di Studi Umanistici - Università Ca' Foscari di Venezia

Ideazione e progettazione
Francesco Bernardi
Paolo Eleuteri
Barbara Vanin

Sviluppo
Idoru srl - Padova
Paolo Giacomello (coordinamento)
Simone Vincenzi (sviluppo)

Soluzioni tecniche per lo sviluppo e grafica
Francesco Bernardi

Testi
Francesco Bernardi
Paolo Eleuteri
Barbara Vanin

Hosting
Regione del Veneto - Direzione Sistema Informatico

Bibliografia

P. Eleuteri, B. Vanin, Il catalogo on line dei manoscritti delle biblioteche del Veneto, in Gazette du livre médiéval, 47 (2005), 31-38 [anche in versione online]
F. Bernardi, B. Vanin, La catalogazione dei manoscritti moderni, un progetto regionale, in: Tutelare e Cooperare: politiche e iniziative regionali per la valorizzazione del patrimonio librario e lo sviluppo delle biblioteche, Verona 2006, 21-24 [scarica articolo - 71KB - pdf]
B. Vanin, P. Eleuteri, Nuova Biblioteca Manoscritta. Catalogo in linea dei manoscritti delle biblioteche del Veneto, in Bollettino dei Musei Civici Veneziani, III serie, 1 (2006), 113-117
B. Vanin, P. Eleuteri, La "Nuova Biblioteca Manoscritta" della Regione del Veneto, in Conoscere il manoscritto: esperienze, progetti, problemi. Dieci anni del progetto Codex in Toscana, atti del convegno internazionale, Firenze, 29-30 giugno 2006, a cura di M. Marchiaro e S. Zamponi, Firenze 2007, 145-152
F. Bernardi, B. Vanin, Catalogo dei codici della Biblioteca di Emmanuele Cicogna: digitalizzazione e pubblicazione online in Bollettino dei Musei Civici Veneziani, III serie, 2 (2007), 147-149 [scarica articolo - 73KB - pdf]
P. Eleuteri, La catalogazione in rete dei manoscritti delle biblioteche venete, in Zenit e Nadir II. I manoscritti dell'area del Mediterraneo: la catalogazione come base della ricerca, atti del Seminario internazionale, Montepulciano, 6-8 luglio 2007, a cura di B. Cenni, C.M.F. Lalli, L. Magionami, Montepulciano 2007, 221-225
B. Vanin, ‘Nuova Biblioteca Manoscritta’ Online Catalogue of Manuscripts conserved in Libraries in the Veneto Region, in A. Cartelli, M. Palma (ed. by), Encyclopedia of Information Communication Technology (ICT), Hershey, Pennsylvania 2008, 632-634
F. Bernardi, P. Eleuteri, B. Vanin, La catalogazione in rete dei manoscritti delle biblioteche venete: Nuova Biblioteca Manoscritta, in M. Rehbein, P. Sahle, T. Schaßan (hrsg.), Kodikologie und Paläographie im Digitalen Zeitalter, Norderstedt 2009, 3-11
P. Eleuteri, B. Vanin, Nuova Biblioteca Manoscritta. Catalogo dei manoscritti promosso dalla Regione del Veneto, in: La descrizione dei manoscritti: esperienze a confronto, coordinamento scientifico di E. Crisci, M. Maniaci, P. Orsini, Cassino 2010, 61-69
S. Inserra, Il libro antico, progetti e sperimentazioni didattiche per bambini e giovani adulti, Acireale-Roma 2012, 37 e n. 19
L. Dal Poz, Nuova Biblioteca Manoscritta, un progetto veneto di catalogazione partecipata, in Digitalia, 2 (2014), 40-51 [scarica articolo - 1,8MB - pdf]

Collegamenti di fine pagina

Sezioni del sito

Catalogo

Progetto

Documenti scaricabili

Mappa del sito

I testi e le immagini sono riproducibili esclusivamente per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso che abbia scopi commerciali o di lucro.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Section 508

hits counter
visitatori dal 1 marzo 2006.