Skip to menu · Skip to content
IT · EN

Biblioteca del Seminario vescovile - Padova

Biblioteca del Seminario vescovile - Padova

Biblioteca del Seminario vescovile - Padova

Presentazione

Il Seminario di Padova, aperto dal vescovo Gregorio Barbarigo nel 1670, è stato nel Settecento e nell'Ottocento "un centro di cultura di livello superiore, in grado di competere con gli stessi istituti delle facoltà universitarie e sfornando una serie continua d'abati docenti di diverse discipline sulle cattedre dello studio, specie di diritto, di lettere, di filosofia, di scienze" (A. Poppi, Chiesa e università, in P. GIOS [ed.], Diocesi di Padova [Storia religiosa del Veneto, 6], Padova 1996, 564). Lo stesso Barbarigo dotò il Seminario di una tipografia e di una biblioteca che si accrebbe nei secoli seguenti, grazie a numerosi lasciti e donazioni. Un primo decisivo incremento venne dall'acquisto della preziosa collezione del conte Alfonso Alvarotti, nel 1720. Tra quell'anno e il 1740 furono realizzate, nell'ala occidentale del Seminario, tre grandi sale monumentali, arredate con gli imponenti armadi disegnati dall'architetto padovano Giovanni Gloria e con quelli provenienti dall'ambito del noto intagliatore bellunese Andrea Brustolon (dono di Jacopo Facciolati). La biblioteca poté così ospitare le donazioni successive, tra cui spiccano quelle dei vescovi padovani Nicolò Antonio Giustiniani (1772-1796) e Francesco Scipione Dondi dall'Orologio (1807-1819), ricca, quest'ultima, di codici padovani antichi e venerandi. Il bibliotecario Andrea Coi (1810-1836), in pieno periodo napoleonico, approfittò della soppressione dei monasteri per acquistare importanti volumi di storia ecclesiastica, classici latini, greci e italiani. Tra i lasciti dell'Ottocento si possono menzionare quelli di Girolamo Zanettini (francescano conventuale, ultimo inquisitore a Padova), di Girolamo Mantovani, di Giuseppe Furlanetto (insigne maestro del Seminario) e dello storico Pietro Balan. Donazioni e acquisti sono proseguiti nel corso degli anni portando il patrimonio della biblioteca a più di 300.000 volumi.
Dal 1996 la Biblioteca del Seminario di Padova è collegata con il Servizio Bibliografico Nazionale, tramite il Polo Universitario Veneto. Grazie all'intervento della Regione Veneto, nel 1998 è stato pubblicato il catalogo dei manoscritti latini medievali.
Nella sezione antica, sono attualmente custoditi 1155 manoscritti (medievali e moderni), 387 incunaboli, circa 11.000 cinquecentine (già catalogate e inserite nel Servizio Bibliografico Nazionale), circa 13.000 seicentine (in corso di catalogazione). La sezione moderna comprende prevalentemente opere di carattere storico, biblico e teologico e si pone in questo modo a servizio dei docenti e degli studenti della Facoltà Teologica del Triveneto, la cui sede centrale è a Padova.

Fondi catalogati in NBM

Sono stati catalogati in Manus e saranno prossimamente pubblicati in NBM 300 manoscritti moderni.

Bibliografia

G. Valentinelli, Della biblioteca del Seminario di Padova,  Venezia 1849.
L. Todesco-S. Serena, Il Seminario di Padova. Notizie raccolte e pubblicate nel III° cinquantenario della beatificazione del card. Gregorio Barbarigo, Padova 1911, 381-403.
I. Daniele, Il rilancio della biblioteca, in: La diocesi di Padova dal 1949 al 1964. Nel XX di consacrazione episcopale e XV di ingresso in diocesi di S.E. Mons. Girolamo B. Bortignon, Padova 1965, 99-121.
E. Apollonj-M. Maioli, Annuario delle biblioteche italiane, 3, Roma 1973, 136-137.
M. Paoli, Itinerari: la biblioteca del Seminario Vescovile di Padova, in "Rara Volumina", 1 (1994), 61-67.
Il Seminario di Gregorio Barbarigo. Trecento anni di arte, cultura e fede, a cura di P. Gios e A.M. Spiazzi, Padova 1997.

P.O. Kristeller, Iter Italicum, 2, London-Leiden 1967, 7-12, 549-550.
P.O. Kristeller, Iter Italicum, 6, London-Leiden 1992, 125-126.
I Manoscritti della biblioteca del Seminario Vescovile di Padova, a cura di A. Donello, G.M. Florio, N. Giovè, L. Granata, G. Canova Mariani, P. Massalin, A. Mazzon, F. Toniolo, S. Zamponi, Firenze 1998 (Biblioteche e Archivi 2, Manoscritti medievali del Veneto 1)

Indirizzo

Via Seminario, 29
35122 Padova
Tel. 049 9983611
Fax 049 8761937

Referenti

don Riccardo Battocchio

Footer links

Site sections

Catalogue

Project

Downloads

Site map

The texts and the images are exclusively for personal use and to didactic and research purpose, to condition that the source is cited. Use for commercial or profit purposes is not allowed.

Valid XHTML 1.0 Strict   Valid CSS!   W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   Level Triple-A conformance icon   Section 508  Contatore visitors since March 1, 2006.