Roma, Biblioteca Vallicelliana, Vall. B 15 1201-1400 · cart., guardie cartacee · composito di 2 elementi · cc. 3 + 252 + 1 (numerazione delle carte di guarda anteriori nell’angolo superiore esterno del recto, con inchiostro rosso e in numeri romani, da I a III; numerazione delle carte del codice in inchiostro nero, in cifre arabe, e collocata nell’angolo superiore esterno, da 1 a 252: dopo f. 198 c’è la numerazione 198a; nei casi in cui la numerazione ad inchiostro è andata persa per deterioramento del margine superiore esterno, i numeri sono aggiunti a matita; bianca c. 129v (con aggiunta posteriore di un'annotazione); la scrittura su c. 247r è stata cancellata). Fascicolazione: 1x8 (1-8), 2x8 (9-16), 3x8 (17-24), 4x8 (25-32), 5x8 (33-40), 6x9 (41-49: c. 44 è un foglio isolato di cui è visibile il tallone tra le cc. 46-47), 7x8 (50-57), 8x8 (58-65), 9x10 (66-76), 10x8 (77-84), 11x8 (85-92), 12x8 (93-100), 13x8 (101-108), 14x8 (109-116), 15x8 (117-124), 16x10 (125-134), 17x8 (135-141), 18x8 (142-149), 19x8 (150-157), 20x8 (158-165), 21x8 (166-173), 22x8 (174-181), 23x8 (182-189), 24x8 (190-197), 25x8 (198-204: dopo f. 198 c’è f. 198a), 26x8 (205-212), 27x8 (213-220), 28x8 (221-228), 29x8 (229-235), 30x8 (236-243), 31x6 (244-249), 32x4 (250-I: la carta di guardia posteriore è solidale con c. 250 a seguito del restauro). Stato di conservazione: restaurato presso il Laboratorio della Badia Greca di Grottaferrata in data 21/5/1968, come avverte un talloncino incollato nel contropiatto posteriore; il codice aveva subito molti danni da umidità; molte carte sono danneggiate lungo i margini superiore, laterale esterno e inferiore; in alcune pagine l’umidità ha fatto scolorire anche l’inchiostro del testo. Legatura: 1968; assi in legno; coperta in pelle marrone scuro, senza decorazione; dorso liscio; restauro; presso il Laboratorio della Badia Greca di Grottaferrata in data 21/5/1968, come avverte un talloncino incollato nel contropiatto posteriore. Storia: a c. IIr si trova scritto da Vincenzo Vettori, con inchiostro nero: «Sanctorum Patrum libri quorum index pagina sequenti exhibetur. Codex XIII sęculi»; al centro di questa stessa carta si trova un tibro con inchiostro rosso: «R. Società Romana | 00084 | di Storia Patria»; a c. IIIrv si trova, vergato da Fabiano Giustiniani con inchiostro nero, l’indice del codice; alla fine del testo, a c. 252v si trova scritto: φϋλλα 253. Altra relazione di D.E.: Giustiniani, Fabiano <1579-1627> (bibliotecario della Congregazione dell'Oratorio; Finocchiaro 2011, 31). Altra relazione di D.E.: Vettori, Vincenzo <1700-1782> (bibliotecario della Congregazione dell'Oratorio; Gasbarri 1963, 187). Vall. B 15/1 1201-1300 · cart. · cc. 246 (cc. 1-246) · mm 345×260 (c. 16r). Filigrana: carta araba. Segnatura dei fascicoli: contemporanea: nell’angolo superiore esterno del recto del primo foglio dei fascicoli, con inchiostro marrone, in numeri greci: da [Ε´] (f. 33r) a ΚΗ´ (221r) (a f. 190r il numerale Κ[Δ´] è danneggiato e si conserva solo il kappa); posteriore: al centro del margine inferiore del recto del primo foglio dei fascicoli, con inchiostro nero, in numeri greci: Γ´ (17r), Δ´ (25r), Ε´ (33r), ϛ´ (41r) Ζ´ (50r); questa segnatura integra all’inizio del codice i numeri andati persi per danno materiale. Foratura: in alcuni casi sono visibili i fori lungo l’estremità del margine laterale. Rigatura: eseguita a secco; non è possibile ricostruire il sistema a causa del restauro; tipo 00A1 Leroy – Sautel. Specchio rigato: c. 16r: mm 34 // 254 // 57 x 25 // 197 // 38. Righe: rr. / ll. 32-40. Disposizione del testo: una colonna di scrittura; in alcuni fogli (37v-42r, 44v-48r, 78r-79v, 81v-83v, 88rv, 90v-93v, 94v-97r, 99r-100v, 116v-121r) si ha il commento disposto nei margini superiore, laterale esterno e inferiore, che abbraccia il testo. Scrittura e mani: minuscola dal ductus fluido, asse diritto, disegno tondeggiante, esecuzione accurata; la stessa mano ha copiato anche i marginalia. Decorazione: 1201-1300; iniziali: semplici, eseguite con inchiostro rosso, a doppia linea (gli spazi interni sono lasciati vuoti o riempiti di inchiostro rosso), con modulo ingrandito e spostate a sinistra rispetto alla colonna di scrittura; altre iniziali semplici sono eseguite con lo stesso inchiostro del testo, di modulo ingrandito e spostate a sinistra rispetto alla colonna di scrittura; sono usate piccole strisce ornamentali realizzate con la ripetizione di elementi geometrici, per distinguere il confine tra la fine e l’inizio di un testo; i titoli sono eseguiti con inchiostro rosso, nella stessa minuscola usata per il testo; eseguita dalla stessa mano del copista. cc. 1r-241v Autore: Euthymius: Zigabenus (DOC, 1, 743-745). Titolo presente: Βίβλος ἡ λεγομένη δογματικὴ πανοπλία (c. 1r). Titolo identificato: Panoplia dogmatica, DOC, 1, 743-745; PG, 130; il testo presenta diverse difformità rispetto a quello edito; sono presenti marginalia; le parti interne del testo sono state numerate posteriormente (con inchiostro nero e cifre arabe) nel margine laterale, in corrispondenza del titolo corrispondente, da 1 a 28. cc. 241v-244v Autore: Giovanni Damasceno (DOC 2, 1158-1163). Titolo presente: Διάλεξις σαρακηνοῦ πρὸς χριστιανὸν· ἤτοι ἐρωτὰ ὁ σαρακηνὸς ἀποκρίνεται (c. 241v). Titolo identificato: Disceptatio Christiani et Saraceni , CPG 8075. cc. 244v-246r Autore: Gregorius: Thaumaturgus (DOC, 1, 884-885). Titolo presente: Τοῦ ἁγίου Γρηγορίου τοῦ Θαυματουργοῦ τὰ ιβ´ κεφάλαια (c. 244v). Titolo identificato: De fide capitula duodecim, DOC, 1, 885; CPG 1772. c. 246v Autore: Theodoretus: Cyrensis (DOC, 2, 1705). Titolo presente: Λεοντίου ἐπισκόπου κὐπρου νεαπόλεως κατὰ ἰουδαίων λὀγοι πέντε. Ἀπὸ τοῦ βιβλίου Θεοδωρίτου ἐρανιστὴς ἢ πολύμορφος (c. 246v). Titolo identificato: Eranistes , CPG 6217; PG 83, coll. 113D-116A. Fonti: Patrologia Graeca, ed. J.-P. Migne, Paris 1857-1886. Clavis Patrum Graecorum qua optimae quaeque scriptorum patrum Graecorum recensiones a primaevis saeculis usque ad octavum commode recluduntur, Turnhout 1974-2003. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Vall. B 15/2 1301-1400 · cart. · cc. 6 (cc. 247-252) · mm 350×225 (c. 248r). Filigrana: carta araba. Foratura: non si osservano fori. Rigatura: non è visibile nessuna traccia di rigatura. Specchio rigato: c. 248r (blocco testo) mm 60 // 236 // 54 x 17 // 183 // 25. Righe: ll. 26-30. Disposizione del testo: una colonna di scrittura. Scrittura e mani: minuscola dal modulo piccolo, asse diritto, disegno tondeggiante, ductus fluido. cc. 247v-252v Autore: Gregorius: Nazianzenus (DOC 1, 859-869). Titolo presente: Κατὰ Ἀπολιναρίου πρὸς Κληδόνιον πρεσβύτερον ἐπιστολὴ α´ (c. 247v). Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 864-866; Epistulae ad Cledonium (ep. 101-102, 107-109; CPG 3032.101-102, 107-109). Fonti: V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Bibliografia non a stampa: V. Vettori, Inventarium omnium codicum manuscriptorum graecorum et latinorum Bibliothecae Vallicellanae digestum anno Domini MDCCXLIX, qui 167r-167v. Bibliografia a stampa: E. Martini, Catalogo di manoscritti greci esistenti nelle biblioteche italiane, II. Catalogus codicum Graecorum qui in Bibliotheca Vallicelliana adservantur, Milano 1902 (Indici e cataloghi, 19) [rist. Roma 1967], qui pp. 4-5 nr. 3. Fonti: Patrologia Graeca, ed. J.-P. Migne, Paris 1857-1886. Clavis Patrum Graecorum qua optimae quaeque scriptorum patrum Graecorum recensiones a primaevis saeculis usque ad octavum commode recluduntur, Turnhout 1974-2003. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. J.-H. Sautel, Répertoire de réglures dans les manuscrits grecs sur parchemin. Base de données établie par Jacques-Hubert Sautel à l'aide du fichier Leroy et des catalogues récents, Turnhout 1995. G. Finocchiaro, Vallicelliana segreta e pubblica. Fabiano Giustiniani e l'origine di una biblioteca 'universale', Firenze 2011. Riproduzioni: http://www.internetculturale.it/jmms/iccuviewer/iccu.jsp?id=oai%3Awww.internetculturale.sbn.it%2FTeca%3A20%3ANT0000%3ARM0281_Vall_B_15&mode=all&teca=MagTeca+-+ICCU. Inventario: 00084. Fondo: manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-241v), Greco classico (fino al 1453) (cc. 241v-244v), Greco classico (fino al 1453) (cc. 244v-246r), Greco classico (fino al 1453) (c. 246v), Greco classico (fino al 1453) (cc. 247v-252v). Catalogazione: Pasquale Orsini. Data creazione scheda: 16 agosto 2015. Data ultima modifica: 11 aprile 2016.