Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, III E 4 1476-1500 (guardie del sec. XVII) · cart., guardie cartacee · cc. 3 + 134 + 3 · mm 230×165 (c. 1). Filigrana: (es. cc. 3-6, 28-29) bilancia in cerchio, simile a Briquet 2476 (Venezia 1489) (es. cc. 36-37, 132-133) frecce, simile a Briquet 6271 (Venezia 1462). Fascicolazione: 1-16 (8), 17 (4+2). Segnatura dei fascicoli: fascicoli 17 numerati sul margine inferiore, a destra, della prima carta di ciascuno, a lettere greche, che sono state quasi tutte rifilate. Specchio rigato: mm 165×90/95 (c. 2). Righe: 27. Scrittura e mani: interamente copiato da ; inchiostro castano scuro/nero. Lo scriba è tornato più volte sul testo, in momenti successivi, apponendo a margine correzioni precedute da "γρ.", integrazioni, lezioni alternative precedute da "ἄλλως"; nelle cc. 126r-131r, dove l'inchiostro è più chiaro, è intervenuto su riscrittura in inchiostro nero. Una mano di poco posteriore ha aggiunto rari lemmi greci e latini a margine in grafia minuta (es. cc. 1, 2, 48). Frammenti: il bifolio centrale di ciascun fascicolo è stato confezionato con una striscia di rinforzo in pergamena di mm 230×14/18 su cui talora compaiono tracce di scrittura, per lo più erasa, tuttavia con alcune lettere chiaramente distinguibili a cc. 92v-93r, 116v-117r. Stato di conservazione: la legatura è consunta sul dorso; i contropiatti sono tarlati. Lo stato generale di conservazione è mediocre: parecchi i fogli volanti, alcune tarlature e macchie d'umido che non hanno comportato danni al testo. I margini interni delle cc. 129, 130, 134 sono stati rinforzati nel sec. XVII, a Parma, con la stessa carta usata normalmente per le guardie. Decorazione: 1476-1500 (i titoli, le iniziali decorate a motivi vegetali e la fascia al c. 1 sono in rosso rosato, come anche alcuni degli scoli aggiunti a margine). Legatura: 1601-1700 (legatura Farnesiana; sul dorso i gigli e il titolo in oro "ARISTOT[.] OPERA"). Storia: sull’angolo superiore del contropiatto anteriore, a sinistra, un’antica segnatura in rosso "III.D.32". A c. Ir l’indice del contenuto. Sul margine superiore di c. 1r "n°. 126 Aristotelis opera". Possessore: Farnese . Copista: Immanouel: Rousotas (RGK, 1, 154; 2, 203; 3, 255). cc. 1r-131r Autore: Aristoteles (DOC, 1, 289). Titolo identificato: Ethica Nicomachea, DOC, 1, 290 (cc. 1r-13r) lib. I (cc. 13r-22r) lib. II (cc. 22r-35v) lib. III (cc. 36r-49v) lib. IV (cc. 50r-65r) lib. V (cc. 65r-74v) lib. VI (cc. 74v- 89v) lib. VII (cc. 90r-103v) lib. VIII (cc. 103v-116r) lib. IX (cc. 116r-131r) lib. X. Bianche cc. 131v-134v. Bibliografia a stampa: P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 780 n. 97. S. Cirillo, Codices graeci mss. regiae Bibliothecae Borbonicae, 2, Neapoli 1832, 433 nr. 326. A. Wartelle, Inventaire des manuscrits grecs d'Aristote et de ses commentateurs. Contribution a l'histoire du texte d'Aristote, Paris 1963, 87 nr. 1192. D. Harlfinger, Die Textgeschichte der pseudo-aristotelischen Schrift Περὶ ἀτόμων γραμμῶν. Ein kodikologisch-kulturgeschichtlicher Beitrag zur Klärung der Überlieferungsverhältnisse im Corpus Aristotelicum, Amsterdam 1971, 416. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 469 e 495. E. Gamillscheg-D. Harlfinger, Repertorium der griechischen Kopisten, 800-1600, Handschriften aus Bibliotheken Grossbritanniens, 1, Wien 1981, 154. L. Pernot, Nouveaux manuscrits grecs Farnésiens, in "Mélanges de l'École Française de Rome. Moyen Age, Temps Modern", 93 (1981), 695-711, qui 711. M.R. Formentin, Uno "scriptorium" a palazzo Farnese?, in "Scripta. An international Journal of Codicology and Palaeography", 1 (2008), 77-102, qui 80 e ss. M.R. Formentin, Catalogus codicum Graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, con la collaborazione di F. Richetti e L. Siben, III, Roma 2015, 174. Fonti: C.M. Briquet, Les filigranes. Dictionnaire historique des marques de papier dès leur apparition vers 1282 jusqu'en 1600. A facsimile of the 1907 edition with supplementary material contributed by a number of scholars, ed. by A. Stevenson, Amsterdam 1968. Repertorium der griechischen Kopisten 800-1600, Wien 1981-1997. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Recupero da catalogo (recupero da: M.R. Formentin, Catalogus codicum Graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, con la collaborazione di F. Richetti e L. Siben, III, Roma 2015, 174). Fondo: Manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-131r). Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 28 agosto 2013. Data ultima modifica: 29 dicembre 2015.