Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, III D 3 1476-1500 · cart., guardie cartacee · cc. 3 + 114 + 3 (guardie del sec. XVII) · mm 330×230 (c. 2). Filigrana: cc. 1, 21, 112 giglio in cerchio, simile a Piccard 945 (1489) o a 946 (1492). Fascicolazione: 1-10 (8), 11 (10), 12-14 (8). Segnatura dei fascicoli: fascicoli non numerati. Specchio rigato: mm 205×120/130. Righe: 31 (c. 1). Richiami: lo scriba annota i richiami verticali sul margine inferiore interno dell'ultima carta a partire da c. 40v (= fasc. 5). Scrittura e mani: un unico scriba ha vergato l'intero codice in inchiostro marrone chiaro e ha aggiunto lemmi a margine. Rari lemmi greci sono aggiunti inoltre da una mano leggermente posteriore, la stessa che ha ripassato in molte pagine il testo con inchiostro nero. Una terza mano secentesca (= C), la stessa che ha scritto gli indici dettagliati del contenuto sulle guardie (cc. IIr-IIIv in principio e c. Ir in fine), ha aggiunto a margine la suddivisione in capitoli e i rimandi all'edizione "Guilielmi du Vel Paris. 1619". Stato di conservazione: la legatura ha i piatti un po’ consunti e il dorso tarlato. Il corpo del codice è in cattivo stato di conservazione, con molte cartevolanti. I margini di quasi tutte le carte sono rovinate dall'uso e macchiati dall'umidità soprattutto all'inizio e alla fine. Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana; sul dorso i gigli e il titolo in oro "ARISTOT. DE GENE ANIMAL."); restauro: un restauro antico ha rinforzato il bordo interno delle carte con striscioline di carta. Storia: sull'angolo superiore esterno del contropiatto superiore si legge la segnatura "III.F.1". Sul margine superiore di c. 1r "Aristoteles de Generatione Animalium": la mano C ha corretto "Generatione in Partibus" aggiungendo poi "Liber Primus Cap. primum"; appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Farnese . cc. 1r-62r Autore: Aristoteles (DOC, 1, 289). Titolo identificato: De partibus animalium, DOC, 1, 290 (cc. 1r-8v) lib. I (cc. 8v-26r) lib. II (cc. 26r-41r) lib. III (cc. 41v-62r) lib. IV. I libri sono anepigrafi e divisi solo da un rigo senza scrittura. cc. 62r-110r Autore: Aristoteles (DOC, 1, 289). Titolo identificato: De generatione animalium, DOC, 1, 289-290 (cc. 62r-79v) lib. I (cc. 79v-98r) lib. II (cc. 98r-110r) lib. III. Bianche cc. 110v-114v. Bibliografia a stampa: P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 784 n. 150. S. Cirillo, Codices graeci mss. regiae Bibliothecae Borbonicae, 2, Neapoli 1832, 377 n. 287. P. Louis, Aristote, Les parties des animaux, Paris 1956, XXXII. L. Torraca, Aristotele, Le parti degli animali, Padova 1961, VII e IX (sigl. B). P. Louis, Aristote, De la génération des animaux, Paris 1961, XXIII. A. Wartelle, Inventaire des manuscrits grecs d'Aristote et de ses commentateurs. Contribution a l'histoire du texte d'Aristote, Paris 1963, 85 n. 1170. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 492, 505. M.R. Formentin, Un codice farnesiano restaurato due volte, in: Studi in memoria di Giorgio Costamagna, a c. di D. Puncuh, Genova 2003, 415-424, qui 420. M.R. Formentin, Uno "scriptorium" a palazzo Farnese?, in "Scripta. An international Journal of Codicology and Palaeography", 1 (2008), 77-102, qui 93. Fonti: G. Piccard, Die Wasserzeichenkartei Piccard im Staatsarchiv Stuttgart, Stuttgart 1961-. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Fondo: Manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-62r), Greco classico (fino al 1453) (cc. 62r-110r). Codici di contenuto: opera scientifica. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 28 agosto 2013. Data ultima modifica: 5 novembre 2017.