Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, III B 15 bis 1501-1525 (guardie del sec. XVII) · cart., guardie cartacee · cc. 3 + 106 + 3 (cartulazione di mano testuale a ridosso della linea di giustificazione esterna) · mm 335×230 (c. 1). Filigrana: (cc. 1, 73) frecce con stella sovrapposta, simile a Briquet 6289 (1511) (cc. 34, 41) segno non individuato con stella sovrapposta (al centro della carta) (cc. 60, 105) ancora in cerchio con stella sovrapposta, simile a Briquet 492 (1522). Fascicolazione: fascicoli 18 non numerati. Specchio rigato: mm 220×130 (c. 2). Righe: 34 (c. 2). Scrittura e mani: [Giovanni Onorio da Maglie] ha vergato l’intero codice con inchiostro nero e ha apposto correzioni e lemmi a margine. Stato di conservazione: la legatura è lievemente consunta e tarlata; il corpo del testo è in buono stato di conservazione se si eccettuano cc. 1-3 e 43-49, macchiate e scurite senza danno al testo; numerose carte volanti. Decorazione: 1501-1525 (non ci sono decorazioni: solo la lettera iniziale di c. 1 è in rosso). Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana; sul dorso gigli e a lettere d’oro "POLIENI FRAGMN."). Storia: sull’angolo superiore esterno del contropiatto anteriore in rosso "III F 11"; a cc. Ir-IIIv l’indice in latino del contenuto e, della stessa mano, annotazione in latino a c. 72r e sul margine esterno di c. 85r "Lib XVII". Sul margine superiore di c. 1r l’antica segnatura "A. 3. n°. 19" e sotto il titolo "Polieni Fragmenta", cassato con tratti di penna e, a fianco, della stessa mano, "Polybii Epitome lib. VI ad"; appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Farnese . Copista: Johannes: Honorius (RGK, 1, 174; 2, 232; 3, 286). Luogo di copia: Roma. Antiche segnature: A. 3. n°. 19. cc. 1r-104v Autore: Polybius . Titolo uniforme: Historiae, DOC, 2, 1528-1529. Bianche cc. 105r-106v. Bibliografia a stampa: P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 784, n. 160. F. Napolitano-M.L. Nardelli-L. Tartaglia, Manoscritti greci non compresi in cataloghi a stampa, in "I Quaderni della BIblioteca Nazionale di Napoli", s. IV, 8 (1977), 11-32, qui 13, 27-28. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 489, 506. L. Pernot, Nouveaux manuscrits grecs Farnésiens, in "Mélanges de l'École Française de Rome. Moyen Age, Temps Modern", 93 (1981), 695-711, qui 695. M.L. Agati, Giovanni Onorio da Maglie copista greco (1535-1563), Roma 2001, 261 e ss. M.R. Formentin, La biblioteca dei Farnese: dediche, commissioni, acquisizioni, in: Dynasthai didaskein. Studi in onore di Filippo Càssola, a cura di M. Faraguna e V. Vedaldi Iasbez, Trieste 2006, 249-259, qui 256. M.R. Formentin, Uno "scriptorium" a palazzo Farnese?, in "Scripta. An international Journal of Codicology and Palaeography", 1 (2008), 77-102, qui 80 e ss. M.R. Formentin, Catalogus codicum Graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, con la collaborazione di F. Richetti e L. Siben, III, Roma 2015, 58-59. Fonti: C.M. Briquet, Les filigranes. Dictionnaire historique des marques de papier dès leur apparition vers 1282 jusqu'en 1600. A facsimile of the 1907 edition with supplementary material contributed by a number of scholars, ed. by A. Stevenson, Amsterdam 1968. Repertorium der griechischen Kopisten 800-1600, Wien 1981-1997. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Recupero da catalogo (Recupero da: Formentin 2015, 58-59). Fondo: Manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-104v). Legami tra manoscritti: II A 10, II A 22, II A 25, II A 30, II A 31, II B 5, II B 12, II C 2, II C 3, II C 12, II D 11, II D 12, II D 36, II D 45, II E 6, II E 7, II E 13, II E 14, II F 1, II F 2, II F 4, II F 8, II F 18, II F 24, II F 26, II F 27, II F 38, III B 3, III B 8, III B 11, III B 25, III D 4, III D 6 (stessa antica segnatura). Codici di contenuto: opera storica. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 11 luglio 2013. Data ultima modifica: 10 novembre 2017.