Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, II E 7 1494-11-25 (cc. 301v-302r, guardie aggiunte nel sec. XVII) · cart., guardie cartacee · cc. 3 + 305 + 3 · mm 405×270. Filigrana: (cc. 1-305) giglio in cerchio = Harflinger, Fleur 141; la stessa filigrana anche nel Neap. II E 6. Fascicolazione: 1 (10), 2-34 (8), 35 (7), 36-38 (8). Segnatura dei fascicoli: fascicoli 39 al centro del margine della prima pagina di ciascuno a lettere greche e a numeri arabi in due serie: nelle cc. 1-258 αʹ-λβʹ e !1-32", nelle cc. 259-305 αʹ-ϛʹ e "1-6". Nel margine inferiore dell'ultima pagina di ciascun fascicolo la numerazione greca è iterata. Specchio rigato: mm 245/250×130. Righe: 22. Richiami: nel margine inferiore dell'ultima pagina di ciascun fascicolo sono segnati i richiami verticali in rosso o inchiostro. Scrittura e mani: Ioannes Rhosos ha vergato l'intero codice a Roma nel 1494 per il cardinale Alessandro Farnese e si è sottoscritto alle cc. 301v-302r Τουτì τò βιβλίον μετεγράφη ὑπò Ἰωάννου ἱερέως τῶν Ῥώσων Κρητòς τò γένος ὑποτροπῆς καì ἐξόδου τοῦ αἰδεσιμωτάτου κυρίου ἡμῶν κυρίου Ἀλεξάνδρου Φαρνέζε τῆς ἱεροαγίας καθολικῆς καì ἀποστολικῆς ἐκκλησίας καρδηναλίου τῶν ἁγίων καì θαυματουργῶν ἀναργύρων Κοσμᾶ καì Δαμιανοῦ· ἔτει ἀπò τῆς Χ(ριστο)ῦ γεννέσεως χιλιοστῶ τετρακοσιοστῶ ἐνενηκοστῶ τετάρτω, μηνòς νοεμβρίου πέντε καì δεκάτη, ἐν Ῥώμη (Vogel-Gardthausen, 1909, 191); iota muto omesso, inchiostro nero. Stato di conservazione: carta di nuona qualità, macchiata ai margini dall'umidità senza danno per il testo. Decorazione: 1494 (fasce, titoli e sottoscrizioni, lettere iniziali e altre cose notevoli elegantemente dipinti in rosso, come nel cod. Neap. II E 6). Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana; sul dorso a lettere dorate "Hermogene[s] Rhetor]. Sul taglio "49" e in verticale "Ερμογενης "). Storia: assieme al Neap. II E 6 formava un'unica raccolta (indice dei due volumi presente nel Neap. II E 6, cc. 1*r-3*v); a c. 1r "Hermogenis Rhetorica, de Ideis. Codex scriptus Romae 1494. Sumptu Card. Alexandri Farnesii, ut in clace libri habetur". Sul margine superiore di c. 1r "A. 5. n°. 7 Hermogenes Rhetorica". Appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Ioannes: Rosos (RGK, 1, 178; 2, 237; 3, 298). Committente: Paulus (al secolo Alessandro Farnese <1468-1549>; EI, 26, 234-236). Luogo di copia: Roma. Antiche segnature: A. 5. n°. 7. cc. 1r-13v Autore: Planudes, Maximus (PMA, 474; PLP 23308). Titolo uniforme: Prolegomena in Hermogenis librum Περὶ ἰδεῶν, DOC, 2, 1514. Osservazioni: senza indicazione dell'autore; nell'ultima parte il nostro testo si distingue abbastanza dall'edizione. cc. 14r-257v Autore: Hermogenes: Tarsensis (DOC 1, 926). Titolo uniforme: De ideis, DOC, 1, 926. Osservazioni: cc- 4r-126r: lib. I in quattro parti; cc. 127r-257v: lib. II in cinque parti. c. 258r Titolo presente: Στίχοι (c. 258r). Titolo uniforme: Anthologiae Graecae appendix, DOC, 1, 219-234; epigramma ed. Cougny, IV, 1890, 91. Osservazioni: il copista scrive questi versi desunti dal cod. gr. Laur. Plut. LIX 46 (Bandini, II, 1768, 577). Bianca c. 258v. cc. 259r-301r Autore: Hermogenes: Tarsensis (DOC 1, 926). Titolo uniforme: De methodo, DOC, 1, 927. Bianche cc. 302v-305v. Bibliografia a stampa: G. Guerrieri, Il Fondo Farnesiano della Biblioteca Nazionale di Napoli, in "I Quaderni della R. Biblioteca nazionale Vittorio Emmanuele III di Napoli", s. II, 2 (1941), 1-55, qui 23. P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 788 n. 207. S. Cirillo, Codices graeci mss. regiae Bibliothecae Borbonicae, 2, Neapoli 1832, 97 n. 142. H. Rabe, Hermogenis opera, Lipsiae 1913, XVII. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 460, 471 nt. 71, 482. L. Pernot, Les manuscrits grecs, in: Le Palais Farnèse, I.2, Roma 1981, 426 nt. 10. M.R. Formentin, Catalogus codicum graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, II, Roma 1995, 73-74. M.R. Formentin, Uno "scriptorium" a palazzo Farnese?, in "Scripta. An international Journal of Codicology and Palaeography", 1 (2008), 77-102, qui 79 e ss. Fonti: A.M. Bandini, Catalogus codicum manuscriptorum Bibliothecae Mediceae Laurentianae, Florentiae 1774-1778. E. Cougny, Anthologia Palatina, Appendix, Paris 1890. M. Vogel – V. Gardthausen, Die griechischen Schreiber des Mittelalters und der Renaissance, Leipzig 1909. Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti, Roma 1929-. D. Harlfinger-J. Harlfinger, Wasserzeichen aus griechischen Handschriften, Berlin 1974-1980. Prosopographisches Lexikon der Palaiologenzeit, erstellt von E. Trapp, Wien 1976-1996. Repertorium der griechischen Kopisten 800-1600, Wien 1981-1997. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Personennamen des Mittelalters. Nomina Scriptorum Medii Aevi. PMA, red. Bearb. C. Fabian, 2. erw. Ausg., München 2000. Recupero da catalogo (Formentin, 1995, 73-74, con integrazioni). Fondo: Manoscritti. Nomi nel titolo: Hermogenes: Tarsensis . Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-13v), Greco classico (fino al 1453) (cc. 14r-257v), Greco classico (fino al 1453) (c. 258r), Greco classico (fino al 1453) (cc. 259r-301r). Legami tra manoscritti: II A 10, II A 22, II A 25, II A 30, II A 31, II B 5, II B 12, II C 2, II C 3, II C 12, II D 11, II D 12, II D 36, II D 45, II E 6, II E 13, II E 14, II F 1, II F 2, II F 4, II F 8, II F 18, II F 24, II F 26, II F 27, II F 38, III B 3, III B 8, III B 11, III B 15 bis, III B 25, III D 4, III D 6 (stessa antica segnatura); II E 6 (stessa filigrana). Codici di contenuto: opera di istruzione. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 21 giugno 2013. Data ultima modifica: 16 febbraio 2015.