Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, II D 38 1476-1500 · cart., guardie cartacee · cc. 2 + 143 (mutilo all'inizio e alla fine, ma non lacunoso; cc. 41-199 originale; cartulazione moderna a matita) · mm 305×215. Filigrana: (cc. 1-143) mano con stella sovrapposta, simile a Harlfinger, Main 21 (1491). Fascicolazione: fascicolazione del restauro: 11 (8), 12 (6), 13 (8), 14 (9), 15-18 (8), c. 143 singola; il fascicolo ιϛʹ (=cc. 80-87) era un tempo composto da 6 carte, infatti a c. 86r si legge ιζʹ; il fascicolo ιηʹ (cc. 94-101) e il seguente (cc. 102-110), non numerati, nella originaria composizione non erano conseguenti, come si desume dalle lacune dopo c. 94v e 103v; dopo c. 143, che ha numero κζʹ, è caduto un numero imprecisato di carte. Segnatura dei fascicoli: fascicoli numerati al centro del margine inferiore della prima carta di ciascuno; oggi sono visibili solamente i numeri ηʹ-ιηʹ nelle cc. 16-94 e κγʹ-κζʹ nelle cc. 111-143. Specchio rigato: mm 210×130/135. Righe: 32. Scrittura e mani: un unico scriba ha vergato accuratamente l'intero codice in inchiostro nero e ha apposto molto raramente aggiunte marginali; iota muto omesso. Stato di conservazione: interamente rovinato e consunto dall'uso con grave danno per la scrittura; le cc. 1-30, 86-88, 104-105, 110, 112-113, 116-120, 132-136, 140-143 sono a tal punto rovinate da essere illeggibili. Decorazione: 1476-1500 (titoli, lettere iniziali e lemmi ai margini in rosso). Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana recentemente rilegata); restauro: restaurato presso la badia di Grottaferrata nell'a. 1963 con inserimento di strisce cartacee. Storia: sul margine superiore interno di c. IIr "N°. 51" e a fianco, di altra mano, "Etimologie per alfabetto grecae imperfette", ultima parola cancellata; nell'estremo angolo superiore della medesima carta di altra mano a caratteri minuti "17 etimologie per alfabeto"; appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Farnese . cc. 1v-143v Titolo identificato: Etymologicum Gudianum, DOC, 1, 691. Glossa inc. ἀστράγαλος... τὴν βάσιν τοῦ ποδός (c. 1r), expl. νεαρόν... νεαλὲς τὸ ν[εωστὶ] ἐαλωκός (c. 143v). Osservazioni: cc. 1r-9v: lettera "A"; cc. 9v-18r: lettera "B"; cc. 18v-26v, 42r: lettera "Γ"; cc. 26v-41v: lettera "Δ"; cc. 41v-89r: lettera "E"; cc. 89r-93r: lettera "Z"; cc. 93-97r: lettera H, lacuna tra "ἡδύς" e "ἡρακλείδης" (Sturz, 1818, 237 r. 9 e 247 r. 58); cc. 97r-103v: lettera "Θ", lacuna tra "θύεσθαι" e "κατακλῶσθαι" (Sturz, 1818, 266 r. 24 e 304 r. 12); cc. 104r-120v: lettera "K"; cc. 120v-128r: lettera "Λ"; cc. 128r-143r: lettera "M"; c. 143rv: lettera "N" (ultima voce ed. Sturz, 1818, 403 r. 42). Bibliografia a stampa: P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 786 n. 179 (attribuisce il cod. al sec. XIV). S. Cirillo, Codices graeci mss. regiae Bibliothecae Borbonicae, 2, Neapoli 1832, 81-82 n. 134. R. Reitzenstein, Geschichte der griechischen Etymologika: ein Beitrag zur Geschichte der Philologie in Alexandria und Byzanz, Leipzig 1897, 78. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 466 e 481. A. Cellerini, Introduzione all'Etymologicum Gudianum, Roma 1988, 26 e 28 (sigl. t). M.R. Formentin, Catalogus codicum graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, II, Roma 1995, 43. Fonti: F.W. Sturz, Etymologicum Graecae Linguae Gudianum, Lipsiae 1818. D. Harlfinger-J. Harlfinger, Wasserzeichen aus griechischen Handschriften, Berlin 1974-1980. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Recupero da catalogo (Formentin, 1995, 43, con integrazioni). Fondo: Manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1v-143v). Soggetto: Lessici. Codici di contenuto: opera di consultazione, opera di istruzione. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 20 giugno 2013. Data ultima modifica: 4 gennaio 2015.