Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, II D 29 1451-1500 (guardie aggiunte nel sec. XVII) · cart., guardie cartacee · cc. 3 + 64 + 3 (numerati 104 con un salto di numerazione da 49 a 90: i numeri 50-89 sono omessi) · mm 215×145. Filigrana: (cc. 1-64) testa di bue con croce sovrapposta, simile a Piccard, 1966, ser. XI n. 97 (1460). Fascicolazione: 1-8 (8). Segnatura dei fascicoli: fascicoli 8 numerati al centro del margine inferiore dell'ultima carta di ciascuno αʹ-ηʹ. Specchio rigato: mm 145/150×85/90. Righe: 24/25. Scrittura e mani: un unico scriba ha vergato l'intero codice in inchiostro nero e spesso ha sottoscritto lo iota muto. Stato di conservazione: carta di buona qualità, qua e là macchiata dall'umidità e tarlata senza danno per la scrittura. Decorazione: 1451-1500 (lemmi spiegati nel testo riscritti ai margini in rosso ora sbiadito; lettere iniziali in rosso). Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana; sul dorso a lettere dorate "Elegan. grecae"). Storia: nell'angolo superiore esterno del contropiatto anteriore in rosso "III. C. 34."; sul margine superiore di c. 1r "N°. 107 Liber Elegantiae Graecae". Appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Farnese . cc. 1r-104v Altra relazione di D.I.: Andreas: Lopadiota (DOC, 1, 129). Titolo elaborato: Lessico greco anonimo, strettamente apparentato con il Lexicon di Andreas Lopadiota. Testo inc. Ἀργυρολογεῖ ἀντὶ τοῦ πλουτεῖ, ὁ μέγας βασίλειος πρόσεχε (c. 1r), expl. ὡς ἔτι ἡ τοῦ χρηστότης κρύπτεται (c. 104v). Osservazioni: parecchie spiegazioni in latino; sono ricordati luoghi tratti da autori sia sacri che profani, ed. Nauck, 1867; cfr. Guida, 1979, 193-216. Bibliografia a stampa: S. Cirillo, Codices graeci mss. regiae Bibliothecae Borbonicae, 2, Neapoli 1832, 71 n. 125. A. Guida, Frammenti inediti di Eupoli, Teleclide, Teognide, Giuliano e Imerio da un nuovo codice del Lexicon Vindobonense, in "Prometheus", 5 (1979), 193-216, qui 194 e sgg., con tavole. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 480. S.J. Voicu – S. D'Alisera, I.MA.G.E.S. Index in manuscriptorum graecorum edita specimina, Roma 1981, 436. A. Guida, Il Dictionarium di Favorino e il Lexicon Vindobonense, in "Prometheus", 8 (1982), 264-286, qui 265 e sgg.i (sigl. N). M.R. Formentin, Catalogus codicum graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, II, Roma 1995, 34. Fonti: A. Nauck, Lexicum Vindobonense, Petersburg 1867. G. Piccard, Die Wasserzeichenkartei Piccard im Staatsarchiv Stuttgart, Stuttgart 1961-. A. Guida, Frammenti inediti di Eupoli, Teleclide, Teognide, Giuliano e Imerio da un nuovo codice del Lexicon Vindobonense, in "Prometheus", 5 (1979), 193-216. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Recupero da catalogo (Formentin, 1995, 34, con integrazioni). Fondo: Manoscritti. Nomi nel titolo: Andreas: Lopadiota . Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-104v). Soggetto: Lessici. Codici di contenuto: opera di istruzione, opera di consultazione. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 19 giugno 2013. Data ultima modifica: 30 dicembre 2014.