Napoli, Biblioteca nazionale Vittorio Emanuele III, II C 5 1501-1525 · cart., guardie cartacee · cc. 2 + 210 + 2 (duplicazione cc. 50 e 164) · mm 330×230. Filigrana: (es. cc. 9, 32, 55) scala in stemma con stella = Briquet 5926 (Siena 1524) (es. cc. 74, 134, 184, 196) ancora in cerchio con stella, tipo Briquet 489 (Firenze 1505-1508). Fascicolazione: 1 (4), 2-26 (8), 27 (6). Segnatura dei fascicoli: fascicoli numerati dallo scriba: al centro del margine inferiore dell'ultima carta di ciascuno con lettere greche λαʹ-μβʹ fino a c. 107, poi nella prima carta di ciascuno con lettere μγʹ-νεʹ, entrambe le posizioni nei fascicoli νβʹ e νγʹ. Specchio rigato: mm 230×130. Righe: 33. Richiami: apposti nell'ultima carta di ciascun fascicolo. Scrittura e mani: un unico scriba, il medesimo che ha copiato il Neap. II C 6, ha vergato accuratamente il codice in inchiostro tendente al nero, a volte omettendo a volte ascrivendo lo iota muto, e avverte a c. 41r che una parte omessa si troverà dopo. Stato di conservazione: carta di ottima qualità ben conservata, qua e là macchiata. Decorazione: 1501-1525 (fascette, titoli, lettere iniziali, numeri dei canoni, alcune note marginali in rosso). Legatura: 1601-1700 (legatura farnesiana; sul contropiatto anteriore interno la segnatura "III G 19"). Storia: dalla numerazione dei fascicoli si deduce che il codice faceva parte di una collezioni di canoni con commentario di Teodoro Balsamone, un tempo divisa in tre volumi: il primo doveva contenere i canoni fino al concilio di Trullo, la seconda parte corrisponderebbe a quella di questo volume; la terza è contenuta nel codice Neap. II C 6. A c. 1r una mano recente ha scritto "Sinodus septima", parole iterate sul dorso, appartenuto alla biblioteca privata di casa Farnese. Possessore: Farnese . cc. 1r-208v Autore: Theodorus: Balsamon (DOC, 2, 1717-1718). Titolo identificato: Commentaria in canones ss. Apostolorum, Conciliorum et in epistulas canonicas ss. Patrum, DOC, 2, 1191; PG, 137; 138, 9-1076. Osservazioni: contiene fino a Cartagine. Bibliografia a stampa: P. Baffi, Catalogus mss. Graecorum Bibliothecae Regiae Neapolitanae, in: J. A. Fabricius, Bibliotheca graeca, 5, Hamburg 1796, 787, n. 201. S. Cirillo, Codices Graeci manuscripti Regiae Bibliothecae Borbonicae, 1, Neapoli 1826, 231-233, n. CXIX. G. Pierleoni, Catalogus codicum graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, I, Roma 1962, 226-228, n. 73. L. Pernot, La Collection de Manuscrits grecs de la maison Farnèse, in "Mélanges de l'École Française de Rome", 91 (1979), 457-506, qui 477. E. Mioni, Catalogus codicum graecorum Bibliothecae Nationalis Neapolitanae, I.1, Roma 1992, 161. L. Burgmann-M.T. Fögen-A. Schminck-D. Simon, Repertorium der Handschriften des byzantinischen Rechts, Teil I. Die Handschriften des weltlichen Rechts (Nr. 1-327), Frankfurt a.M. 1995, 167-168. Fonti: C.M. Briquet, Les filigranes. Dictionnaire historique des marques de papier dès leur apparition vers 1282 jusqu'en 1600. A facsimile of the 1907 edition with supplementary material contributed by a number of scholars, ed. by A. Stevenson, Amsterdam 1968. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. Recupero da catalogo (Mioni, 1992, 161). Fondo: Manoscritti. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-208v). Legami tra manoscritti: II C 6 (stessa mano). Codici di contenuto: opera religiosa, opera giuridica. Catalogazione: Linda Siben. Data creazione scheda: 11 febbraio 2013. Data ultima modifica: 23 novembre 2015.