Roma, Biblioteca Angelica, Ang. gr. 105 1501-1532 · cart., guardie cartacee · cc. 1 + 193 + 2 (cc. I n.n., 193, I, II n.n. Cartulazione a lapis moderna nell'angolo superiore esterno del recto di ogni carta; paginazione antica, nel medesimo angolo, visibile da c. 1r a c. 28r; le carte I n.n. e II n.n. sono carte di guardia di restauro) · mm 316×221 (c. 16). Filigrana: ancora in cerchio sormontata da stella (Piccard nr. 119000, Graz 1506). Fascicolazione: 1/10 (cc. 1-10); 2/10 (cc. 11-20); 3/10 (cc. 21-30); 4/10 (cc. 31-40); 5/10 (cc. 41-50); 6/10 (cc. 51-60); 7/10 (cc. 61-70); 8/10 (cc. 71-80); 9/10 (cc. 81-90); 10/10 (cc. 91-100); 11/10 (cc. 101-110); 12/10 (cc. 111-120); 13/10 (cc. 121-130); 14/10 (cc. 131-140); 15/10 (cc. 141-150); 16/10 (cc. 151-160); 17/10 (cc. 161-170); 18/10 (cc. 171-180); 19/10 (cc. 181-190); 20/10 (cc. 191-193, I). Segnatura dei fascicoli: a lettere greche nell'angolo inferiore esterno del recto della prima carta di ogni fascicolo; numerazione a registro a cifre romane delle prime cinque carte di ogni fascicolo. Rigatura: a secco foglio per foglio, tipo 1-1 / 0 / 0 / J Muzerelle (00D1 Leroy-Sautel). Specchio rigato: dimensioni orizzontali 34<122>74 Muzerelle; dimensioni verticali 40<215>65 Muzerelle. Righe: 32 righe per pagina. Disposizione del testo: a piena pagina. Scrittura e mani: ha vergato l'intero codice Costantino Mesobotes; postillato da Egidio da Viterbo. Legatura: 1960 (di restauro); assi in cartone; coperta in pelle; restauro: eseguito dal laboratorio della Badia di Grottaferrata il 20 giugno 1960. Storia: il manoscritto fu di Egidio da Viterbo, che donò alcuni suoi libri alla biblioteca del convento degli Agostiniani; risulta nel catalogo dei manoscritti dell'Angelica di Basile Rasseguier del secolo XVIII, alla p. 120: "Simplicii phrygii philosophi In libros Aristotelis de anima comment. fol. Y.Θ.5.2". Possessore: Egidio: da Viterbo <1469-1532> (DBI, 42, 341-353). Copista: Mesobotes, Konstantinos (RGK, 1 224; 2 315; 3 363). Luogo di copia: Roma. Antiche segnature: Angelica C.3.2, Angelica Rasseguier Y.Θ.5.2. cc. 1r-193r Altra relazione di D.I.: Priscianus: Lydus <6. sec.> (DOC, 2, 1537). Autore: Simplicius: Atheniensis <6. sec.> (DOC, 2, 1621). Titolo identificato: In Aristotelis de anima, DOC, 2, 1621. Osservazioni: cc. 1r-64r: libro II (pp. 81-171 Hayduck); cc. 64r-193r: libro II (pp. 172-329 Hayduck); il testo presenta numerose lacune, in corrispondenza delle quali si notano loci fenestrati, come nell'intera tradizione manoscritta dell'opera. Bibliografia non a stampa: B. Rasseguier, Index manuscriptorum Bibliothecae Angelicae auctorum et materiarum ordine alphabetico dispositus, Roma, Biblioteca Angelica, Ang. lat. 1078. B. Rasseguier, Index manuscriptorum Bibliothecae Angelicae auctorum et materiarum ordine alphabetico dispositus, Roma, Biblioteca Angelica, Ang. lat. 1078, qui: p. 120. Bibliografia a stampa: G. Muccio-P. Franchi de' Cavalieri, Index codicum graecorum Bibliothecae Angelicae, in "Studi italiani di filologia classica", 4 (1896), 7-184, qui 9, 141-142, 159, 173. E. Piccolomini, Index codicum graecorum Bibliothecae Angelicae. Ad praefationem additamenta, in "Studi italiani di filologia classica", 6 (1898), 167-184, qui 174. J. Whittaker, Greek manuscripts from the library of Giles of Viterbo at the Biblioteca Angelica in Rome, in "Scriptorium", 31 (1977), 212-239, qui 221, 232, 237-238. Fonti: Simplicii in libros Aristotelis De anima commentaria, edidit M. Hayduck, Berolini 1882. Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-. Repertorium der griechischen Kopisten 800-1600, Wien 1981-1997. V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994. J.-H. Sautel, Répertoire de réglures dans les manuscrits grecs sur parchemin. Base de données établie par Jacques-Hubert Sautel à l'aide du fichier Leroy et des catalogues récents, Turnhout 1995. D. Muzerelle, Pour décrire les schémas de réglure. Une méthode de notation symbolique applicable aux manuscrits latins et autres, in "Quinio", 1 (1999), 123-170. I. Hadot, Simplicius or Priscianus? On the Author of the Commentary on Aristotle's "De Anima" (CAG XI): A Methodological Study, in "Mnemosyne" 55 (2002), 159-199. Inventario: 35938. Fondo: Angelicani greci. Lingue: Greco classico (fino al 1453) (cc. 1r-193r). Codici di contenuto: discussione, dissertazione, tesi. Genere letterario: saggio. Catalogazione: Elisabetta Sciarra. Revisione: Paolo Eleuteri, 12 dicembre 2015. Data creazione scheda: 4 luglio 2011. Data ultima modifica: 12 dicembre 2015.