Venezia, Biblioteca del Museo Correr, ms. Classe III 15 1468 (data dell'elezione di Ludovico Foscarini a procuratore) · membr., guardie cartacee · cc. 1 + 26 + 1 (guardie di restauro a motivi fitomorfi di colore malva e oro) · mm 270×200 (c. 7). Fascicolazione: 1/6, 2-3/10. Specchio rigato: 170 x 111. Righe: 24 (linee 23). Richiami: orizzontale centrale (in fine del fascicolo secondo), con due punti e cuspidi a penna ai lati e una sottostante in verticale. Scrittura e mani: scrittura libraria molto regolare di unica mano. Stato di conservazione: lungo il margine superiore destro si sono formate gore di umidità, in alcuni punti l'inchiostro delle decorazioni si è impresso sulla carta seguente a volte provocando degli aloni, alcuni camminamenti di tarli, ma nel complesso abbastanza buono. Decorazione: 1468; iniziali: filigranate; pagine: 1 ornata (c. 7r), molte altre carte sono ornate a penna lungo il margine sinistro a partire dalle iniziali filigranate; presenza di oro; cornice di motivi fitomorfi (fiori e boccioli) di colore rosa e blu, con pistilli e bacche in oro, su una delicata filigrana a penna. In basso, al centro: fra due putti reggistemma con alette blu, l'arme dei Foscarini è posta su uno sfondo rosso ornato da leggerissimi motivi fitomorfi in giallo, entro una ghirlanda di alloro (foglie verdi con riflessi in oro). Grande iniziale ornata (I di "Iuro"). La pagina era protetta da un velo di seta rossa che ha lasciato tracce lungo la piegatura di c. 6v, che non ha impedito che il colore della decorazione lasciasse traccia sul margine superiore della c. 6v, che è bianca. La decorazione è stata attribuita a Leonardo Bellini, "pitor over miniador", nipote di Jacopo (G. Mariani Canova 1968) anche se con qualche incertezza. Legatura: 1701-1850 (Venezia); assi in cartone; coperta in pergamena; dorato il taglio davanti. Storia: sul dorso della legatura di restauro si legge il numero: 36, dovuto probabilmente alla famiglia Foscarini o a un possessore precedente a Teodoro Correr; a c. 1 al margine interno in basso si legge il numero "67" a inchiostro di mano antica; sulla falsa guardia anteriore nota a matita di mano recente "V. Inventario n.o 18". Illustratore: Bellini, Leonardo (DBI, 7, 712-713; DBMI, 76-78). Possessore: Correr, Teodoro <1750-1830> (DBI, 29, 509-512). Luogo di copia: Venezia. Antiche segnature: Correr A 5.36, Inventario n. 18, Sala V vetr. I scaff. IV (numero "36" sul dorso della precedente segnatura Correr). cc. 1r-26v Destinatario: Foscarini, Ludovico <1409-1480> (DBI, 49, 383-388). Altra relazione di D.I.: Venezia : Maggior Consiglio (Da Mosto, Archivio, 1, 29-33). Titolo elaborato: Capitolare di Ludovico Foscarini eletto procuratore di San Marco de ultra. Bibliografia non a stampa: G. Pontillo, Catalogo delle commissioni ducali nella Biblioteca del Museo Correr di Venezia (secoli XIV-XV), tesi di laurea, a.a. 2003-2004, 8-9. Bibliografia a stampa: G. Mariani Canova, Per Leonardo Bellini, in "Arte Veneta. Rivista di storia dell'arte", 22 (1968), 9-20, qui 17. G. Mariani Canova, La miniatura veneta del Rinascimento. 1450-1500, Venezia 1969, cat. 20. A. Dorigato, Emmanuele Antonio Cicogna bibliofilo e cultore di patrie memorie, in: Una città e il suo Museo. Un secolo e mezzo di collezioni civiche veneziane, Venezia 1988 [ = "Bollettino dei Musei civici veneziani", n.s., 30 (1986)], 143-166, qui 148. D.S. Chambers, Merit and money: the Procurators of St. Mark and their Commissioni, 1443-1605, in "Journal of the Warburg and Courtauld Institutes", 60 (1997), 23-88, qui 84 n. 300. Fonti: A. Da Mosto, L'archivio di stato di Venezia: indice generale, storico, descrittivo ed analitico, Roma 1937-1940. A. Da Mosto, I dogi di Venezia nella vita pubblica e privata, Milano 1960. Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-. Dizionario biografico dei miniatori italiani (secoli IX-XVI), a cura di M. Bollati, Milano 2004. Fondo: Classe III. Lingue: Latino (cc. 1r-26v). Soggetto: Giuramenti di procuratori. Catalogazione: Daria Dona'. Revisione: Francesco Bernardi, 13 dicembre 2012. Data creazione scheda: 26 gennaio 1999. Data ultima modifica: 10 dicembre 2012.