Cod. 191           

Descrizione del manoscritto

Padova, Biblioteca del Seminario vescovile, Cod. 191

1595-01-05 (c. IIIr) · cart., guardie cartacee · cc. 1 + 239 (guardie non numerate; cartulazione a matita I-III, originale 1-233, a matita 234-236) · mm 301208 (c. I).

Stato di conservazione: vistoso attacco di una muffa, probabilmente la muffa vinosa, sulle prima carte, in basso a sinistra.

Decorazione: 1595; rubricature in rosso.

Legatura: 1595; assi in cartone; coperta in pergamena.

Storia: sul dorso, in testa, l'attuale segnatura e il titolo del volume di mano di Andrea Coi: "Cod. 191. / Aloys de Bustis / a Vidua / Medicin(a)e Viridarium", al piede cartellino con l'attuale segnatura; sul contropiatto anteriore, all'angolo superiore sinistro, annotata l'attuale segnatura; sul recto della prima guardia la nota: "461". In fine inseriti tre figli volanti: il primo, un foglio con alcuni calcoli aritmetici, presenta una diffusa acidità, gli altri due, numerati a matita 1-2, e 3 contengono un indice del volume, della stessa mano del manoscritto.

Coi, Andrea <1766-1836> (Bellini, 118).

cc. Iv-236v
Autore: Aetius: Amidenus <sec. 5.-6.> (DOC, 1, 32-37).
Epitomatore: Busti, Alvise: de <sec. 16.-17.>.
Autore: Celsus, Aulus Cornelius.
Autore: Galenus, Claudius <122-199> (DOC, 1, 780-784).
Autore: Hippocrates <ca. 470-360 a.C.> (DOC, 2, 966-968).
Autore: Paulus: Aegineta <sec. 7.> (DOC, 2, 1435).
Titolo presente: Medicinae viridarium in quo divini Hippocratis et Galeni loca, sparsim in suis operibus, scripta diligenter excerpta, pro construenda, non tantum ad omnium morborum dignotionem, prognosticum et curationem communi methodo, sed ad particularem etiam omnem humani corporis sedem affectam, ac quemvis preter naturam affectum eius que causam dignoscendam, et qui deinde eis cognitis futurum sit presangiendum eumque si curari valet, curandum, accurate collecta propriisque capitibus distincta reperiri potuerunt. Que quidem loca, cum à Paulo, quoque Aetio, ac Cornelio Celso sedulo fuerint adamussim, et ad litteram fere desumpta: ut ea in occursurum appareant manifesta, Hippocratique et Galeno priscis authoribus, precipuus honor, prima laus habeatur et gratia, sub singulo capite que ab ipsis scripta sunt non piguit exarare. Ex Aloysii de Bustis à Vidua medici ac philosophi lucubrationibus acceptum, et ab ipso manu propria scriptum. Venetiis nonis ianuarii MDXCV (c. IIIr), in latino; cc. Iv-IIr: "Index eorum quae in hoc medicinae viridario describuntur per seriem digestus: annotatis et capitum et pagellarum numeris".
Primo testo inc. At nuc temous esse videntur, ut amicos, quorum petitioni obtemperas (c. 1r), expl. quamque possunt perfectos efficere discipulos (c. 1r).
Ultimo testo inc. Nobis siquidem universis in situm est elementum calidum (c. 236v), expl. que sin Galenis aut edibus reperiuntur (c. 236v).
Osservazioni: testo organizzato in vari capitoli, ciascuno corrispondente ad un argomento medico, all'interno del quale sono copiati testi tratti da varie opere di Ippocrate, Galeno, Ezio di Amida, Paolo Egineta e Celso; nei fogli volanti 1-2, 3: indici del volume.

Bibliografia non a stampa: A. Coi, Catalogus codicum manuscriptorum Bibliothecae Seminarii Patavini cui rerum et nominum index praeponitur, [1810-1839], Padova, Seminario Vescovile, pp. 209-210.

Bibliografia a stampa: P.O. Kristeller, Iter Italicum, 6, London-Leiden 1992, 125.

Fonti: G. Bellini, Sacerdoti educati nel seminario di Padova distinti per virtù scienza posizione sociale, Padova 1951.
V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994.


Fondo: .
Lingue:
Codici di contenuto:
Catalogazione: Data creazione scheda: Data ultima modifica:

Collegamenti di fine pagina

accesso veloce



Catalogo



Progetto



Documenti scaricabili



Mappa del sito


I testi e le immagini sono riproducibili esclusivamente per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso che abbia scopi commerciali o di lucro.

Valid XHTML 1.0 Strict - Valid CSS - Level Triple-A conformance, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - Section 508.

visitatori dal 1 marzo 2006.