It. XI, 323 (=7107)           

Descrizione del manoscritto

Venezia, Biblioteca nazionale Marciana, It. XI, 323 (=7107)

1760-1784 (c. 2r, a c. 2r della terza unità codicologica la data "1760", a c. 11rv della quarta unità codicologica la data "1784") cart. composito di 4 elementi.

Storia: inventario di manoscritti e oggetti appartenenti alla biblioteca e al museo del Convento di San Giovanni di Verdara in Padova, fondato nel 1221 e affidato ai Canonici Regolari Lateranensi nel 1430, fino alla soppressione del 1783, avvenuta per decreto del Senato veneto; parte dei manoscritti e degli oggetti antiquari è pervenuta l'anno seguente alla Marciana; per la storia del Convento si vedano: Sambin 1956 e Pesenti Marangon 1979, 167-170. In occasione della soppressione, la magistratura veneziana dei Riformatori dello Studio di Padova incarica il "custode" della Libreria di San Marco (attuale Biblioteca Nazionale Marciana) Jacopo Morelli di inventariare e scegliere libri e oggetti d'arte, per evitare che andassero perduti: tra 1783 e 1784 Morelli collaziona gli inventari già esistenti e presenta infine una Memoria, conservata nel manoscritto in esame, nella quale indica come assegnare le raccolte bibliografiche e antiquarie, si veda in particolare: Coggiola 1914, 6-8. Per la figura di Morelli ed il suo operato in Marciana, cfr. Zorzi, Libreria, in particolare 349-364, e Giachery, Jacopo Morelli, in particolare 1-41. Il codice consta di 4 distinte unità codicologiche: inventario dei manoscritti redatto nel 1760, due inventari di oggetti pertinenti al museo del Convento, non datati ma presumibilmente coevi all'inventario dei manoscritti, alcune carte autografe di Jacopo Morelli relative ai sopralluoghi effettuati prima della soppressione. Il manoscritto apparteneva alla serie "Riservati" della Marciana, con il numero 138. Si conserva entro busta di restauro frammento della coperta originale in cartoncino di epoca morelliana, con titolo parzialmente visibile al dorso: "Elenchi S. Giovanni di Verdara" e antica segnatura marciana: "AB.4".

Possessore Monastero di S. Giovanni di Verdara <Padova> (Monasticon, IV.1, 68 nr. 51).
Altra relazione di D.E. Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Altra relazione di D.E. Venezia <Repubblica>: Riformatori dello Studio di Padova (Da Mosto, Archivio, 1, 217-218).

Luogo di copiaPadova.
Luogo di copiaVenezia.

Marciana Riservati 138 (Marciana), Marciana AB.4 (Marciana).

Osservazioni: altri 3 inventari di oggetti, scritti dalla stessa mano delle unità codicologiche segnate It. XI, 323/1 e It. XI, 323/2, sono conservati nel manoscritto marciano It. XI, 322 (=7601), alla cui descrizione si rimanda.

It. XI, 323/1 (=7107)

1760 (si ritiene coevo all'inventario della biblioteca (It. XI, 323/3) datato 1760) cart. cc. 6 (cartulazione coeva 1-4 nel margine superiore ad inchiostro, seguono 2 carte bianche) mm 338222 (c. 1).

Legatura: 1760-1770; in carta marmorizzata su cartoncino.

Osservazioni: gli inventari alle unità codicologiche segnate It. XI, 323/1 e It. XI, 323/2 sono scritti dalla stessa mano.

cc. 1r-4v
Autore: Monastero di S. Giovanni di Verdara <Padova> (Monasticon, IV.1, 68 nr. 51).
Altra relazione di D.I. (autografo): Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Inventario delli Camei, e Gemme intagliate esistenti nel Museo de Canonici Regolari Lateranensi in S. Gio(vanni) in Verdara di Padova (c. 1r).
Primo testo inc. N.°1. Un cameo con la testa di Augusto (c. 1r), expl. con la Dea Luna in agata bruggiata (c. 2r).
Ultimo testo inc. N.°1. Gemma legata in argento dorato (c. 2v), expl. scolpito di sopra a cameo (c. 4r).
Osservazioni: successione di 3 elenchi inventariali: elenco di camei (cc. 1r-2r, numeri 1-27), di gemme (cc. 2v-4r, numeri 1-35), di oggetti vari (c. 4r, numeri 1-8) per un totale di 70 voci. Ogni oggetto reca indicazione del suo valore inventariale, segue la somma complessiva a c. 4v. A c. 4r nota autografa di Jacopo Morelli, riferita al n. 8 dell'elenco: "Questa è nell'armaro nella Statuaria".

It. XI, 323/2 (=7107)

1760 (si ritiene coevo all'inventario della biblioteca (It. XI, 323/3) datato 1760) cart. cc. 6 (cartulazione coeva nel margine superiore ad inchiostro, seguono 2 carte bianche) mm 338223 (c. 1).

Legatura: 1760; in carta marmorizzata su cartoncino.

Osservazioni: gli inventari alle unità codicologiche segnate It. XI, 323/1 e It. XI, 323/2 sono scritti dalla stessa mano.

cc. 1r-4r
Altra relazione di D.I. (autografo): Bettio, Pietro <1769-1846> (DBI, 9, 757-760).
Autore: Monastero di S. Giovanni di Verdara <Padova> (Monasticon, IV.1, 68 nr. 51).
Altra relazione di D.I. (autografo): Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Inventario de Bronzi, e lavori di metallo esistenti nel museo di S. Gio(vannI) in Verdara di Padova con il suo peso distinto, e stima (c. 1r).
Primo testo inc. 1. Due statue sino al petto (c. 1r), expl. di eccellente lavoro di bronzo (c. 2v).
Ultimo testo inc. 87. Un basso rilievo grande etrusco (c. 3v), expl. e parte moderni di diverse grandezze (c. 3v).
Osservazioni: elenco composto da 88 voci numerate, con una suddivisione (cc. 2v-3v, numeri 49-86) per "Idoli, e metalli antichi" e (c. 3v, numeri 87-88) per "Bassi rilievi". Ogni oggetto reca indicazione del suo valore inventariale, seguono due somme parziali a c. 2v (per i numeri 1-48) e a c. 3v (per i numeri 49-88). A c. 4r due note autografe di Jacopo Morelli: "Alcuni di questi pezzi furono alienati, come indegni di tenersi. Morelli" e: "Il Busto di Adriano fu portato via dalli Francesi. Morelli", seguite da nota del suo successore Pietro Bettio: "Ma poi rimandato nel 1816. Bettio".

It. XI, 323/3 (=7107)

1760 (c. 2r) cart. cc. 58 (cartulazione 1-58 nel margine superiore in grafite apposta in sede di catalogazione, bianca c. 1, facente parte del primo fascicolo) mm 290223 (c. 1).

Legatura: 1760; in pergamena su cartoncino con impressioni a secco dorate, tipica dei manoscritti di Verdara, cfr. Vitali 1982, 23 n. 79.

cc. 2r-50r
Autore: Monastero di S. Giovanni di Verdara <Padova> (Monasticon, IV.1, 68 nr. 51).
Titolo presente: Index librorum Ms. Bibliothecae Viridarianae Canonicorum Regularium Lateranensium, quorum omnium volumina sunt CCCCLXX, completus anno ab incarnatione Domini MDCCLX (c. 2r).
Testo inc. Aegidius Rom. Fr. Ord. Predic. - Super lib. Physicor. Aristot. Tom. I. in fol. Sig. n.° 406. K (c. 3r), expl. Zarcha Joseph - De Grammatica Hebraice. Tom I. in 4. Sig. n. 269. K (c. 50r).
Osservazioni: catalogo alfabetico per autore; per ogni titolo sono indicati il numero di tomi, il formato, la segnatura di collocazione (esempio: Sig. n.° 406 K); spesso a margine aggiunta di mano di Morelli l'attuale segnatura marciana; in alcuni casi a margine è presente l'annotazione coeva: "scartato". Index trascritto da Frison 2017.

It. XI, 323/4 (=7107)

1782-1784cart.fogli e fascicoli sciolti cc. 27 (cartulazione 1-27 in grafite nel margine superiore comprendente in sequenza fogli e fascicoli sciolti) mm 306210 (c. 20), mm 235175 (c. 19), dimensioni variabili, si danno gli estremi.

cc. 1r-4v
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Memoria per la Libreria e Museo di S. Gio. di Verdara (c. 1r).
Titolo presente: Memoria per la distribuzione della Libreria e Museo di Verdara (attergato).
Testo inc. La Libreria è composta di Manoscritti, e di Libri stampati (c. 1r), expl. Le Pitture e Scolture - All'Accademia (c. 4r); "Accademia" cassato e sostituito da altra mano con: "Città di Padova".
Osservazioni: relazione di Morelli relativa ai 587 manoscritti conservati a Verdara, ai 5000-6000 libri a stampa, e agli oggetti pertinenti al Museo, distinti in "cose d'antiquaria", "cose di Storia Naturale", "Stromenti Matematici, ed Ottici", "cose varie", "Pitture, e Scolture". A c. 4r Morelli indica la destinazione che egli stesso raccomanda: "A Venezia, alla Libreria di S. Marco. Li manoscritti tutti. Trenta o 40 delli migliori Libri del quattrocento. La Parte antiquaria del Museo", "A Padova. Li Libri stampati - alla Libreria Pubblica. Le Cose Naturali e le Cose Varie - Al Museo di Storia Naturale. Gli Stromenti Matematici ed Ottici - Alli Professori di esse Facoltà. Le Pitture e Scolture - All'Accademia [cassato e sostituito da altra mano con:] Città di Padova". Rare aggiunte di altra mano al testo autografo di Morelli. Breve passo edito in Pesenti Marangon 1979, 169.

c. 5rv
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Nota dei Libri del quattrocento della Libreria di San Giovanni di Verdara, scelti da me D. Jacopo Morelli custode della Libreria di San Marco di Venezia, per la Libreria medesima giusta il comando degli Eccellentissimi Signori Riformatori dello Studio di Padova (c. 5r).
Testo inc. 1. Ptolemaei Cosmographia. fol. Vicentiae, 1475. Ms.B.2 (c. 5r), expl. 40. Bonaccursii Pisani Vocabularium G.Lat Fol. Vicentiae 1483 (c. 5v).
Osservazioni: nel margine superiore di c. 5r la data: "1784. 23. marzo", elencati 40 incunaboli, non in ordine alfabetico; indicati formato, luogo e data di stampa, raramente il tipografo.
Bifolio, bianca c. 6rv.

cc. 7r-8v
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Nota di Manoscritti 117 trovati nella Libreria di S. Giovanni di Verdara, non registrati nell'Indice dei Mss. d'essa Libreria (c. 7r), "117" aggiunto.
Testo inc. De Polcastrij Sigismundus de actuatione medicinarum fol(io) ch(art) (c. 7r), expl. scrittura del March(ese) Poleni intorno all'Adige (c. 8v).
Osservazioni: elenco con alfabetico; indicati formato e supporto materiale, a margine in alcuni casi aggiunta di mano di Morelli l'attuale segnatura marciana; in altri a margine è presente l'annotazione coeva: "scartato". Trascritto da Frison 2017, 221-224.

c. 9rv
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Nota di cose d'Antiquaria non comprese ne' cinque Indicetti del Museo di S. Giovanni di Verdara (c. 9r).
Testo inc. Medaglie greche d'argento nove (c. 9r), expl. vasi due mezzani d'alabastro, ciascuno de' quali è composto di quattro pezzi (c. 9v).
Osservazioni: nota di Morelli in calce a c. 9v: "Questo è quanto delle cose d'Antiquaria del sudetto Museo ho trasferito alla Libreria di S. Marco io Giacomo Morelli, lasciati indietro alcuni pochi pezzi di pochissimo o di nessun pregio, i quali erano stati registrati nella nota di cose tali presentata agli Eccellentissimi Riformatori dello Studio di Padova, ed Aggiunto alli Sopra Monasterj".
Bifolio, bianca c. 10rv.

c. 11rv
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo presente: Note di cose d'antiquaria registrate ne' cinque libretti degl'Inventari del Museo della Canonica soppressa di S. Giovanni di Verdara di Padova, che effettivamente non si sono trovate (c. 11r).
Testo inc. Nell'Inventario dei Cammei. P. 2. n. 27. Cammeo legato in argento (c. 11r), expl. p. 3. Bassorilievi due, essendosene trovati soltanto ventinove (c. 11v); segue, di mano di Morelli, il nome del bibliotecario della Biblioteca Universitaria di Padova: "Paolo Roculini pub(lic)o bibliotecario" e la data: "Padova 24. marzo 1784".
Osservazioni: per ogni oggetto non trovato Morellii rimanda alla pagina e al numero di riferimento nei rispettivi inventari.
Bifolio, bianca c. 12rv.

cc. 13r-27v
Autografo: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
Titolo elaborato: Elenchi di manoscritti del Convento di S. Giovanni di Verdara.
Osservazioni: due liste numeriche progressive da 1 a 470 di manoscritti, la prima contenente solo il numero progressivo e in alcuni casi antica segnatura o l'indicazione "scartato"; da questa lista, su foglietto di riuso (attuale c. 19rv), Morelli annota 16 manoscritti greci (a c. 19r il titolo: "Mss. greci di Verdara") con il numero riferito al primo elenco, il contenuto e l'attuale segnatura marciana per classi. Breve sintesi sul contenuto degli elenchi e sui manoscritti di Verdara reperibili in Marciana in: Vitali 1982, 23-25. Nell'attuale verso di c. 19 si conserva missiva di Francesco Florio al Morelli, per la descrizione della quale si veda oltre.

c. 19v
Lettera, originale, con firma autografa.
Mittente (autografo): Florio, Francesco <1705-1792> (DBI, 48, 366-369).
Destinatario: Morelli, Jacopo <1745-1819> (DBI, 76, 628-631).
1785-01-29 (c. 19v).
Osservazioni: nell'attuale recto di c. 19 si conserva elenco dei manoscritti greci di Verdara scelti dal Morelli per la Libreria di San Marco (attuale Marciana), nell'attuale verso si conserva missiva in esame di Francesco Florio al Morelli. Per il contenuto di c. 19r si veda la descrizione delle cc. 13r-27v. Per l'abitudine di Morelli di conservare solo le missive che riteneva utili e di riutilizzare lettere da lui ricevute come carta per appunti o per minute. si veda: Jacopo Morelli 2014, 52-53.

Bibliografia a stampa: La Biblioteca Marciana nella sua nuova sede. XXVII aprile MDCCCCV, Venezia 1906, qui 100 n. 93.
G. Coggiola, Oggetti d'arte in biblioteche italiane (da una tela del Maratta a una miniatura del Ramelli), in "Rivista delle Biblioteche", 24 (1914), n. 10-12, qui 6-8 n. 4.
T. Pesenti Marangon, La biblioteca universitaria di Padova dalla sua istituzione alla fine della Repubblica veneta (1629-1797), Padova 1979, qui 168-169.
G. Billanovich, Maestri di retorica e fortuna di Livio, in "Italia medioevale e umanistica", 25 (1982), 325-344, qui 339.
M.C. Vitali, La biblioteca del convento padovano di S. Giovanni di Verdara, in "Archivio Veneto", 113 (1982), 5-25, qui 22-24.
M.C. Vitali, Contributi di Giovanni Marcanova all'aristotelismo veneto, in: Aristotelismo veneto e scienza moderna. Atti del 25° anno accademico del Centro per la storia della tradizione aristotelica nel Veneto, a cura di L. Olivieri, Padova 1983, v. 2, 1035-1046, qui 1043.
S. Marcon, Umanesimo veneto e calligrafia monumentale: codici nella biblioteca di San Marco, in "Lettere Italiane", 39 (1987), 252-281, qui 260 n. 20.
S. Marcon, Vale feliciter, in "Lettere Italiane", 40 (1988), 536-556, qui 542-543 n. 20.
L. Gargan, Nuovi codici "condotti" a Padova nel Tre e Quattrocento, in "Quaderni per la storia dell'Università di Padova", 22-23 (1989-1990), 1-57, qui 55.
S. Marcon, La formazione della raccolta aldina, in: Aldo Manuzio e l'ambiente veneziano, 1494-1515, a cura di S. Marcon e M. Zorzi, Venezia 1994 [catalogo della Mostra tenuta a Venezia nel 1994], 183-204, qui 189.
Magia, alchimia, scienza dal '400 al '700. L'influsso di Ermete Trismegisto. Magic, alchemy and science 15th-18th centuries. The influence of Hermes Trismegistus, a cura di C. Gilly - C. van Heertum, Firenze 2002, qui v. 2, 27.
C. Frison, Da Padova a Venezia. L'ultimo catalogo dei manoscritti della biblioteca di S.Giovanni in Verdara, in: Dialogo. Studi in memoria di Angela Caracciolo Aricò, a cura di E. Bocchia, Venezia 2017, 189-224.

Fonti: A. Da Mosto, L'archivio di stato di Venezia: indice generale, storico, descrittivo ed analitico, Roma 1937-1940.
L. Ferrari, Onomasticon. Repertorio biobibliografico degli scrittori italiani dal 1501 al 1850, Milano 1947.
P. Sambin, La formazione quattrocentesca della Biblioteca di S. Giovanni di Verdara in Padova, in "Atti dell'Istituto Veneto di scienze, lettere ed arti. Classe di scienze morali e lettere", 114 (1955-56), 268-269.
A. Da Mosto, I dogi di Venezia nella vita pubblica e privata, Milano 1960.
Dizionario biografico degli italiani, Roma 1960-.
Monasticon Italiae. Repertorio topo-bibliografico dei monasteri italiani, Cesena 1981-.
Archivio Biografico Italiano, München 1987-.
M. Zorzi, La Libreria di San Marco. Libri, lettori, società nella Venezia dei Dogi, Milano, 1987.
Biblioteca nazionale Marciana, Jacopo Morelli e la repubblica delle lettere attraverso la sua corrispondenza (1768-1819), [a cura di] Alessia Giachery, Venezia 2012.
Jacopo Morelli bibliotecario di San Marco, [di] A. Giachery, L. Luraschi Barro, S. Marcon, S. Trovato; prefazione di A. Soldini, Lugano - Milano 2014.


Fondo: .
Lingue:
Codici di contenuto: Genere letterario:
Catalogazione: Data creazione scheda: Data ultima modifica:

Collegamenti di fine pagina

accesso veloce



Catalogo



Progetto



Documenti scaricabili



Mappa del sito


I testi e le immagini sono riproducibili esclusivamente per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso che abbia scopi commerciali o di lucro.

Valid XHTML 1.0 Strict - Valid CSS - Level Triple-A conformance, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 - Section 508.

visitatori dal 1 marzo 2006.