Ang. gr. 13           

Manuscript description

Roma, Biblioteca Angelica, Ang. gr. 13

0951-1000membr., guardie cartacee cc. 5 + 180 + 6 (lacuna di un fascicolo fra le cc. 16 e 17; lacuna di almeno un fascicolo fra le cc. 48 e 49 e 176-177; cc. [I], I-IV, 180, [I'-VI']; cc. I-IV di guardia settecentesche) mm 178133 (c. 25).

Fascicolazione: 1/8 (cc. 1-8); 2/8 (cc. 9-16); caduta di un fascicolo con perdita di testo; 3/8 (cc. 17-24); 4/8 (cc. 25-32); 5/8 (cc. 33-40); 6/8 (cc. 41-48); caduta di almeno un fascicolo con perdita di testo; 7/8 (cc. 49-56); 8/8 (cc. 57-64); 9/8 (cc. 65-72); 10/8 (cc. 73-80); 11/8 (cc. 81-88); 12/8 (cc. 89-96); 13/8 (cc. 97-104); 14/8 (cc. 105-112); 15/8 (cc. 113-120); 16/8 (cc. 121-128); 17/8 (cc. 129-136); 18/8 (cc. 137-144); 19/8 (cc. 145-152); 20/8 (cc. 153-160); 21/8 (cc. 161-168); 22/8 (cc. 169-176); caduta di almeno un fascicolo con perdita di testo; 23/4 (cc. 177-180).
Segnatura dei fascicoli: due serie di segnature coincidenti e più tarde in cifre greche nel margine superiore destro della prima carta recto del fascicolo, visibile alle cc. 1r (α), 9r (β), manca il fascicolo segnato γ con perdita di testo, 17r (δ), 25r (ε), 33r (Ϛ), 41r (ζ), 49r (η), 57r (θ), 65r (ι), 73r (ια), 81r (ιβ), 89r (ιγ), 97r (ιδ), 105r (ιε), 113r (ιϚ), 121r (ιζ), 129r (ιη), 137r (ιθ), 145r (κ), 153r (κα), 161r (κβ), 169r (κγ), 177r (κδ).
Foratura: visibili tracce di foratura.
Rigatura: tipo Muzerelle 1-2 / 0 / 0 / C (10C1n Leroy - Sautel).
Specchio rigato: 18<134>26 x 21<89≥8>20 (c. 68r).
Righe: 20 righe per pagina.
Disposizione del testo: a piena pagina.
Scrittura e mani: una mano corsiveggiante del secolo X verga l'intero codice.

Decorazione: 0951-1000; iniziali: semplici; ornamentazione di mano del copista, funzionale all'evidenziazione delle principali partizioni testuali: titoli in maiuscola alessandrina o mista ad inchiostro color carminio contornati da piccoli fregi; piccole iniziali in carminio (altezza ca. 1 interlinea).

Legatura: 1934 (di restauro); assi in cartone; coperta in pelle marrone; sul dorso, nelle caselle delimitate da tre nervi doppi, titolo in oro; restauro: 1934 (Laboratorio L. Lauri, Roma).

Storia: nel secolo XVI fu ricavata a Trento, dal copista Georgios Bembaines (RGK II, 76; III, 95), una copia del manoscritto, per Diego Hurtado de Mendoza, l'attuale Escorial T.II.3 (gr. 142); anche il Vallic. C 29 (gr. 359, limitatamente ai ff. 34r-54v, è stato copiato da questo codice, all'epoca in cui si trovava nella Biblioteca Sforziana: nel Vallic. C 29 si legge infatti: "ex cod. n. XXIX 38 Bibliothecae Sfortianae, Romae. Die 8. Februarii MDC" (su questo e sulla diversa indicazione del num. XXIX 38 nelle segnature sforziane rispetto ai cataloghi esistenti, cfr Mercati, 1952, p. 21, n. 4, 62 n. 2). Il codice appartenne a Guido Ascanio Sforza come risulta dai due inventari ove compare con le segnature 119 XXXXVI (Vat. Ott. lat. 2355, indice Allacci) e 37.39 ((Vat. lat. 3958, indice Torres); fu poi di Domenico Passionei, del cui bibliotecario, Filippo Vitali, compaiono numerose note di collazione nel codice. Suo è anche l'indice a c. IVv, ove peraltro compare la segnatura passioneiana II, ripetuta a c. 1r; a c. 2r compare il timbro della biblioteca di Domenico Passionei. Nell'inventario della biblioteca di Domenico Passionei, ms. Parm. 878, p. 466, il codice potrebbe identificarsi nella descrizione: "Epistolae diversae, codex membranaceus grece, 4°" coincidente con il titolo che Filippo Vitali scrive a c. 1r "Epistolae diversae". La biblioteca di Domenico Passionei fu acquistata dall'Angelica nel 1762.

Altra relazione di D.E. Bembaines, Georgios <fl. 1542> (RGK, 2, 76; 3, 95).
Possessore Passionei, Domenico <1682-1761> (ABI I 751, 125-130; II 448, 176-180; II S 62, 417; III 322, 301-302).
Possessore Sforza, Guido Ascanio <1518-1564> (ABI I 910, 136-189; Hierarchia catholica, 3, 25).
Altra relazione di D.E. Vitali, Filippo <1699-1771> (ieromonaco di Grottaferrata, bibliotecario di Domenico Passionei; Rocchi, 1884, 150-151).

Angelica C.4.14 (Biblioteca Angelica <Roma>), Passionei II (Biblioteca di Domenico Passionei), Sforziana Torres 37.39 (Biblioteca Sforziana <Roma>), Sforziana Allacci 119 XXXXVI (Biblioteca Sforziana <Roma>).

cc. 1r-11r
Autore: Libanius: Antiochenus <ca. 314-392/393> (DOC, 2, 1221-1251).
Titolo uniforme: Basilii et Libanii commercii epistulae, DOC, 2, 1221-1222.
Osservazioni: Libanii et Basilii Commercii = Basilius: Caesariensis, Epistulae, nr. 335-359; il manoscritto contiene le epistole di Basilio nr. 341, 335, 349, 350, 351, 352, 353, 354, 356, 355, 336, 337, 338, 339, 340, 342, 343, 347, 348, 344, 345, 346.

cc. 11r-72v
Autore: Basilius: Caesariensis <santo; ca. 330-379> (DOC, 1, 368-378).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 369-375.
Osservazioni: Epistulae 161, 176 (des. a f. 13v a εὔθυμος, senza caduta di carte), 150, 223 (inc. acefalo a causa della caduta di un fascicolo dopo c. 16v, dalla parola εὐθὺς a c. 17r), 1, 58, 267, 281, 163, 4, 12, 259, 26, 18, 82, 80, 61, 69, 66, 67, 133, 100, 30, 98, 63, 258 (des. a c. 42r mutilo alla parola ἀσφαλισάμενος, senza caduta di carte), 50, 81, 185, 181, 79, 57, 197, 84 (des. mutilo alla parola ἀρετῆς a c. 48r, senza caduta di carte), 15, 329, 152 (inc. acefalo a causa della caduta di un fascicolo dopo c. 48v, dalla parola κατὰ τὴν οἰκουμένην a c. 49r), 321 (= ep. 57 Gregorius Nazianzenus), 93, 330, 332, 16, 140, 369, 307, 60, 59, 56, 323, 164, 306, 215, 317, 37, 83, 106, 194, 290, 123, 64, 209, 227, 178, 196, 118. Manoscritto r1 del Corpus Er delle Epistulae di Basilio (Bibliotheca Basiliana Universalis, 1, 125).
Dopo la c. 16v è caduto almeno un fascicolo con corrispondente perdita di testo; dopo la c. 48v è caduto almeno un fascicolo con corrispondete perdita di testo.

cc. 73r-97r
Autore: Photius: Constantinopolitanus <ca. 820-891/4> (PMA, 553).
Titolo uniforme: Epistulae, DOC, 2, 1497-1500; PG 102, 585-990.
Osservazioni: Ep. 31, 33, 34, 41-43, 45, 47, 57-61, 86, 90-92, 96, 104, 109, 113, 111, 115, 123, 131, 124, 143, 105, 107, 3, 4, 8, 9, 99, 5, 6, 13, 25, 66, 73, 72, 74, 79, 80, 87, 121, 120 codice H della tradizione manoscritta della silloge (Photius, Epistulae et Amphilochia, ed. Laourdas Westerink, I, XI).
Bianche in origine cc. 97r metà inferiore e 97v.

cc. 98r-100v
Autore: Basilius: Caesariensis <santo; ca. 330-379> (DOC, 1, 368-378).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 369-375.
Osservazioni: Ep. 14.

c. 98rv
Autore: Gregorius: Nazianzenus <santo; 329/30-389/90> (DOC 1, 859-869).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 864-866.
Osservazioni: Ep. 52, 54, 53.

cc. 100v-109r
Autore: Gregorius: Nazianzenus <santo; 329/30-389/90> (DOC 1, 859-869).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 864-866.
Osservazioni: Ep. 4-6, 60, 1, 2, 46, 8, 19, 45, 58, 109.

cc. 109r-110v
Autore: Basilius: Caesariensis <santo; ca. 330-379> (DOC, 1, 368-378).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 369-375.
Osservazioni: Ep. 71.

cc. 110v-146r
Autore: Gregorius: Nazianzenus <santo; 329/30-389/90> (DOC 1, 859-869).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 864-866.
Osservazioni: Ep. 59, 48-50, 47, 40, 73, 76, 182, 103, 170, 127, 172, 91, 186, 185, 151, 216, 217, 215, 213, 99, 214, 121, 123, 157, 115, 152, 169, 210, 93, 135, 191, 174, 187, 32, 87, 92, 34, 35, 31, 30, 80, 237, 148, 150, 181, 70, 55, 97, 25, 26, 67, 146, 143, 154, 20, 196, 130, 16-18, 44, 242, 164, 188, 222, 64.

cc. 146v-153v
Autore: Gregorius: Nyssenus <sec. 4.> (DOC, 1, 869).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 1, 880; CPG 3167.
Osservazioni: Ep. 1 (=Gregorius Nazianzenus, Ep. 249).

cc. 154r-158r
Autore: Theodorus: episcopus Nicaeae <sec. 10.> (metropolita di Nicea, epistolografo, autore della vita di s. Pietro d'Argo; BHG 1504; Epistoliers byzantins, ed. Darrouzès, 261-316).
Titolo identificato: Epistulae, Epistoliers byzantins, ed. Darrouzès, 261-316.
Osservazioni: le epistole di Teodoro di Nicea sono presenti in altri due soli manoscritti: Vind. phil. 342, Lavra 126 (+Par. Suppl. gr. 681); l'Ang. gr. 13 fu utilizzato da Allacci per allestirne una copia dalla quale Lazzari pubblicò l'edizione ed è codex unicus per le ep. 43-46. Contiene: c. 154r: ep. 7; cc. 154r-155r: ep. 43; c. 155r-155r: ep. 8; cc. 155r-155v: ep. 44; cc. 155v-156r: ep. 9; c. 156rv: ep. 10; c. 156v-157v: ep. 45; c. 157v-158r: ep. 46.

cc. 158r-163v
Autore: Symeon: Metaphrastes <sec. 10.> (DOC, 2, 1675-1679).
Titolo uniforme: Epistulae , DOC, 2, 1676.
Osservazioni: Ep. 84-85, 91-95, 97, 104 Darrouzès.

cc. 163v-165v
Autore: Nicolaus: mysticus <852-925> (patriarca di Costantinopoli dal 901 al 907 e dal 912 al 925; DOC, 2, 1357-1359; Buchwald-Hohlweg-Prinz, 1991, pp. 606-607).
Titolo uniforme: Epistulae, DOC, 2, 1358-1359.
Osservazioni: Ep.184-190. Il manoscritto è codex unicus per la trasmissione di tali lettere; tutte le lettere di Nicola sono state scritte tra 912 e 925 e quelle trasmesse dall'Ang. gr. 13, sono state scritte più verisimilmente tra 914 e 918 (p. Nicholas I, Epistulae, 1973, p. XXX).

cc. 166r-168r
Autore: Synesius: Cyrenaeus <ca. 370-414> (DOC, 2, 1690).
Titolo identificato: Epistulae, DOC, 2, 1690-1691; CPG 5640.
Osservazioni: Ep. 59, 34, 33, 70, 77, 81, 53, 84, 85-88, 63 e 64 unite, 65.
C. 168v bianca.

cc. 169r-180v
Autore: Isidorus: Pelusiota <santo; 360-435>.
Titolo identificato: Epistulae, CPG 5557.
Osservazioni: cc. 169r-176v: ep. I, 3; IV 195; I, 6, 11, 14, 22, 31, 46, 49, 58, 61, 70, 77, 93, 111, 134, 140, 142, 152, 156, 161, 175, 190, 202, 216, 224, 231, 294, 295, 304. 310, 370, 311 (mutila, fino a ἄυτη γὰρ ἐρή[ρεισται]); caduta di almeno un fascicolo con corrispondete perdita di testo; cc. 177r-180v: II 42 (acefala, da δόν]τα πατέρα καὶ τοὺς λαβόντας υἱεῖς) 84, 86, 102, 104, 105; III, 38; II 152, 160, 181, 232, 248, 262, 268, 275, 280; III, 8.

Bibliografia a stampa: P. Lazzari, Miscellaneorum ex mss. libris Bibliothecæ Collegii Romani Societatis Jesu, tomus primus[-secundus], Roma 1754-1758, II, 553.
G. Mercati, Note per la storia di alcune biblioteche romane nei secoli XVI-XIX, Città del Vaticano 1952, pp. 21 n. 4, 62 n. 2.
Epistoliers byzantins du Xe siècle, édités par Jean Darrouzès, Paris 1960, pp. 261-316.
J. Darrouzès, Inventaire des épistoliers byzantins du Xe siècle, in "Revue des Etudes Byzantines" 18 (1960), pp. 109-135, qui p. 134.
Nicholas I Patriarch of Constantinople, Letters, greek test and english translation by R. J. H. Jenkins and L. G. Westernink, Washigton 1973, p. XXXIV.
Photius patriarchae Constantinopolitani, Epistulae et Amphilochia, recensuerunt B. Laourdas et L. G. Westerink, I-VI, Leipzig 1983-1988., I, pp. XI-XII.
Bibliotheca Basiliana Universalis, a Study of the Manuscript Tradition of the Works of Basil of Caesarea, I, The Letters, by P. J. Fedwick, Turnhout 1993 (Corpus Christianorum. Bibliotheca Basiliana Universalis I), 124-125.

Fonti: A. Rocchi, La Badia di S. Maria di Grottaferrata, Roma 1884.
Hierarchia catholica medii et recentioris aevi, Monasterii [poi Padova] 1935-.
L. Ferrari, Onomasticon. Repertorio biobibliografico degli scrittori italiani dal 1501 al 1850, Milano 1947.
Epistoliers byzantins du Xe siècle, édités par Jean Darrouzès, Paris 1960.
Clavis Patrum Graecorum qua optimae quaeque scriptorum patrum Graecorum recensiones a primaevis saeculis usque ad octavum commode recluduntur, Turnhout 1974-2003.
Repertorium der griechischen Kopisten 800-1600, Wien 1981-1997.
F. Halkin, Novum auctarium Bibliothecae Hagiographicae Graecae, Bruxelles 1984.
Archivio Biografico Italiano, München 1987-.
W. Buchwald-A. Hohlweg-O. Prinz, Dictionnaire des auteurs grecs et latins de l'antiquite et du Moyen age, Paris 1991.
V. Volpi, DOC. Dizionario delle opere classiche, Milano 1994.
Personennamen des Mittelalters. Nomina Scriptorum Medii Aevi. PMA, red. Bearb. C. Fabian, 2. erw. Ausg., München 2000.

35943.


Fondo: .
Lingue:

Catalogazione: Data creazione scheda: Data ultima modifica:

Footer links

Site sections

Catalogue

Project

Downloads

Site map

The texts and the images are exclusively for personal use and to didactic and research purpose, to condition that the source is cited. Use for commercial or profit purposes is not allowed.

Valid XHTML 1.0 Strict   Valid CSS!   W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0   Level Triple-A conformance icon   Section 508  Contatore visitors since March 1, 2006.