Vai al menu · Vai al contenuto
IT · EN

Biblioteca dell'Accademia di agricoltura - Verona

Biblioteca dell'Accademia di agricoltura - Verona

Biblioteca dell'Accademia di agricoltura - Verona

La Biblioteca, istituita pochi anni dopo la fondazione dell'Accademia, consta di oltre 35000 monografie, 2050 periodici, 1130 buste di opuscoli, 95 buste di manoscritti, 208 faldoni di atti vari, 78 registri manoscritti, 140 cinquecentine, 8000 edizioni di pregio, quasi 3000 incisioni veronesi, 4790 fotografie e cartoline d'epoca veronesi e della provincia veronese, 63 mappe e disegni originali, 1690 audiovisivi.
L'Accademia vanta il possesso di un archivio che risale al 1768 e che raccoglie in 118 buste migliaia di documenti manoscritti, lettere, manifesti, ricerche, memorie, mappe e carte geografiche autografe, che, anno dopo anno, raccontano la lunga storia dell'Istituto, della città che lo ospita e, per il periodo veneto, della Repubblica Serenissima. Tra il materiale di maggior pregio, vi è il Fondo Carlotti, proveniente da una donazione testamentaria del marchese Felice Carlotti, composto in larga parte da edizioni del XVI e XVII secolo; il Fondo Zantedeschi, ricchissimo di pubblicazioni a carattere scientifico concernenti la fisica del XIX secolo; il Fondo Vanzetti, con la storia della bonifica agraria italiana, e la collezione di incisioni dell'artista tipografo Renzo Sommaruga.
Sono stati, inoltre, acquisiti gli archivi di Luigi Buffatti, già presidente della Banca Popolare di Verona, del politico Giuseppe Trabucchi, dello stampatore Giovanni Mardersteig, di Mario Carrara, già direttore della Biblioteca civica, di Renzo Chiarelli, già soprintendente ai beni artistici e storici di Verona, del latinista Giambattista Pighi, già rettore vicario dell'Università di Bologna, di Olindo Viviani, già vice-direttore della Biblioteca civica di Verona e segretario della stessa Accademia, e di Vittorio Cavallari de Caballaria, medievalista e co-fondatore dell'Istituto per gli studi storici veronesi.
Complessivamente, la parte più significativa dei titoli va alla storia dell'arte e alla storia della città, all'agricoltura e alle scienze naturali. Per quanto riguarda la storia di Verona, la sezione locale, ricchissima, presenta una nutrita serie di edizioni rare.
Cronologicamente, il Settecento e l'Ottocento sono secoli ben rappresentati, specie dalla sezione manoscritti, con i suoi circa quattrocento scritti di soggetto economico e agrario, tra i quali, i gioielli, sono un lavoro di Pietro Montanari sull'arte militare (1768), un rapporto sullo stato economico e sociale della provincia veronese ad opera di Giovanni Scopoli (1837), le tavole di Filippo Alessandro Gianfilippi sui tipi di pesca praticati sul Lago di Garda (1838), la monumentale monografia di Alfonso Zenetti sulla bonifica delle Grandi Valli Veronesi. Costituiscono la sezione più ricca della biblioteca i periodici, parecchi dei quali in lingua straniera, per lo più riguardanti le scienze naturali e agrarie, in grande maggioranza ottenuti per scambio.
La Biblioteca è dotata di tutte le attrezzature che la moderna ricerca richiede e il suo catalogo è consultabile anche online. L'Accademia offre alla propria utenza molteplici servizi e impiega moderne risorse informatizzate per rendere agibile e di agile consultazione il proprio patrimonio culturale e quello delle istituzioni che le sono congiungete. Mantiene il collegamento con le maggiori biblioteche italiane e straniere, unica partner veronese del Servizio Bibliotecario Nazionale, che implementa relativamente alle pubblicazioni sul territorio provinciale scaligero, e mette a disposizione degli utenti il servizio di prestito interbibliotecario.
Oltre al materiale bibliografico, anche i supporti iconografici dell'Accademia sono consultabili al computer, grazie al Progetto Eidos: un archivio informatico di immagini in cui, ad oggi, risultano inserite le duemila stampe veronesi dal Cinquecento al Novecento del Fondo Carlotti e più di quattromila foto e cartoline d'epoca. È in programma, inoltre, l'acquisizione digitale di altre collezioni d'immagini da privati ed enti pubblici.

Fondi catalogati in NBM

E' in corso di catalogazione l'intero fondo manoscritti dell'Accademia (a partire da marzo 2013).

Indirizzo

Via Leoncino, 6
37121 Verona
Tel. 045-8003668
Fax 045-8068911
E-mail: accademia @ aaslvr.it
http://www.aaslvr.it/

Referenti

Chiara Contri

Collegamenti di fine pagina

Sezioni del sito

Catalogo

Progetto

Documenti scaricabili

Mappa del sito

I testi e le immagini sono riproducibili esclusivamente per uso personale e a scopo didattico e di ricerca, a condizione che venga citata la fonte.
Non è consentito alcun uso che abbia scopi commerciali o di lucro.

Valid XHTML 1.0 Strict CSS Valido! Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Level Triple-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0 Section 508

hits counter
visitatori dal 1 marzo 2006.